in

Toyota vuole creare un ecosistema di batterie per EV a circuito chiuso

Ci riuscirà con l’aiuto di Redwood Materials

Toyota ecosistema batterie EV a circuito chiuso

Nell’ambito del suo impegno a ridurre la propria impronta ambientale anno dopo anno e a raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050, Toyota ha intrapreso la mission di creare un ecosistema di batterie sostenibile e a circuito chiuso per i suoi motori elettrificati.

Questa missione si concentra non solo sulla raccolta, il test e il riciclaggio di batterie e materie prime per creare una catena di approvvigionamento sostenibile, ma mira anche a sviluppare opportunità di seconda vita per le batterie dei veicoli ibridi/elettrici del marchio giapponese rigenerate e riproposte sfruttando gli strumenti di screening della salute delle batterie e potenziando i dati dai suoi veicoli.

Toyota ecosistema batterie EV a circuito chiuso
Toyota, le batterie esauste vengono convertite in materie prime per produrne di nuove

Toyota: la partnership con Redwood Materials permetterà di ridurre l’impronta ambientale

Tramite una partnership, Toyota e Redwood Materials esploreranno una serie di soluzioni di per le batterie a fine ciclo vita per l’ecosistema proposto da Toyota. Inizialmente, questa collaborazione si concentrerà sulla raccolta, il test e il riciclaggio delle batterie dei veicoli ibridi/elettrici della casa automobilistica giapponese. Le società cercheranno di espandersi in altre aree come lo screening dello stato di salute delle batterie e la gestione dei dati, la rigenerazione e la fornitura di materiale per batterie in tutto il Nord America.

Christopher Yang, vicepresidente Business Development di Toyota, si è detto entusiasta di poter lavorare con Redwood Materials per identificare soluzioni per i suoi propulsori elettrificati per contribuiscono alla sua visione di creare un ecosistema di batterie circolare e sostenibile. Toyota si impegna a sviluppare soluzioni sostenibili che consentano alle sue batterie di offrire valore oltre il ciclo di vita iniziale in un veicolo elettrificato. Ciò contribuisce anche ai suoi obiettivi di neutralità del carbonio e alla mission di costruire un mondo più sostenibile per tutti.

Toyota ecosistema batterie EV a circuito chiuso

Redwood Materials sta riducendo la sua impronta ambientale e il costo delle batterie agli ioni di litio, offrendo fonti su larga scala di materiali anodici e catodici provenienti da batterie riciclate. Redwood riceve più di 6 GWh di batterie fuori uso all’anno per il riciclaggio, che vengono poi raffinate e ricostruite in materiali per creare nuove batterie.

La società prevede di aumentare la produzione di componenti anodi e catodici negli Stati Uniti a 100 GWh all’anno, sufficienti per produrre oltre 1 milione di veicoli elettrici all’anno. Insieme, Toyota e Redwood Materials studieranno modi per incorporare perfettamente il riciclaggio delle batterie attraverso la produzione di materiali per batterie e la strategia di produzione delle batterie di Toyota, a cominciare dal Nord America.

Toyota ecosistema batterie EV a circuito chiuso

JB Straubel, fondatore e CEO di Redwood Materials, ha dichiarato che Toyota ha contribuito a spianare la strada ai trasporti puliti con l’introduzione della Toyota Prius oltre 20 anni fa. Il suo impegno non solo va mira a vendere milioni di veicoli elettrificati in questo decennio, ma anche a garantire la loro circolarità nel futuro. La visione condivisa dalle due società, di ridurre l’impronta ambientale e i costi di trasporto, continuerà ad accelerare l’adozione e l’accesso agli EV.

I piani di produzione di Toyota includono una nuova e maggiore produzione di batterie per auto negli USA. Recentemente, il costruttore giapponese ha annunciato un investimento di 1,29 miliardi di dollari in un nuovo stabilimento di batterie nella Carolina del Nord. Una volta completato, Toyota Battery Manufacturing North Carolina (TBMNC) produrrà batterie per 1,2 milioni di veicoli elettrificati all’anno.

Toyota ecosistema batterie EV a circuito chiuso