in

Triumph Stag

Triumph Stag

Triumph Stag

La Stag (Cervo) arrivò sul mercato nel 1970, prodotta dalla Triumph Motor Company dopo una lunga fase di progettazione. Disegnata da Michelotti, che presentò per primo questa berlina a Torino, la Triumph Stag non rientra in una categoria ben definita, in quanto non si può classificare come una vettura sportiva ma nemmeno una gran turismo. Nel mercato americano fu proposta come un bel coupè 2+2, trasformabile in cabriolet.

Il modello originale montava un motore V8 Rover da 3,5 litri Triumph ma per le macchine di serie venne utilizzato il V8 Triumph da 2,5 litri che si rivelò talmente deludente da doverlo aumentare a 3 litri. Presentava inoltre gravi problemi di riscaldamento. Questo non le procurò tanto successo, a differenza delle sue concorrenti.

La Triumph Stag era di grandi dimensioni e la sua elegante linea mescolava forme squadrate, caratteristiche degli anni Settanta, con flessibilità laterali. La vettura era stata pensata soprattutto per il mercato americano e per soddisfarne le norme fu montato un Roll-ball a forma di T, danneggiandone però la linea italiana. Il tipo di montaggio e la tecnica usata dimostravano l’intento di mantenere un prezzo accessibile.

Della Stag furono costruiti circa 25.000 esemplari.