in

XEV lancia mini auto elettriche stampate in 3D

XEV Yoyo
XEV Yoyo

La start-up italiana XEV ha presentato la versione di produzione della sua piccola auto elettrica stampata in 3D Yoyo all’IAA Mobility. Ora iniziano le vendite anche sul mercato interno in Italia. Con un minimo di 13.900 euro prima delle sovvenzioni, i prezzi sono significativamente più alti di quanto originariamente annunciato. Quando lo Yoyo è stato presentato per la prima volta nella primavera del 2018 , si diceva ancora che il mini-veicolo di classe L7e sarebbe stato inizialmente rilasciato sul mercato cinese. Questo è stato riportato dai media cinesi all’epoca, ma non c’è mai stata una dichiarazione ufficiale.

La Cina è stata la scelta logica del luogo perché XEV costruisce lo Yoyo insieme ai fornitori cinesi. Ma ora è chiaro che il veicolo elettrico sarà inizialmente offerto “in tutti i principali mercati europei”. Prima di tutto in Italia. Lì, lo Yoyo costerà da 9.900 euro dopo la promozione. A fine 2019, il produttore torinese ha annunciato l’intenzione di offrire un prezzo a partire da 7.995 euro in Europa.

Diamo uno sguardo ai dati tecnici della due posti, che è corto 2,53 metri e pesa solo 450 chilogrammi (senza batteria): lo Yoyo è azionato da un motore sincrono permanente sull’asse posteriore, che offre una potenza continua di 7,5 e 15 kW di picco. Questo è combinato con una batteria LFP sostituibile con 10,4 kWh e 77 volt.

In questa configurazione, lo Yoyo dovrebbe coprire fino a 150 chilometri, ma secondo il cosiddetto ciclo di test Urban Dynamometer Driving Schedule, o UDDS in breve. Uno standard autorevole per il traffico cittadino, ma irrealistico per l’uso quotidiano. XEV specifica una velocità massima di 80 km/h. Le cifre differiscono leggermente in alcuni punti da quelle annunciate per il 2019. All’epoca era prevista una potenza di picco più elevata, ma anche un contenuto energetico della batteria inferiore.

Nel frattempo, l’architettura della Yoyo è costituita da un telaio in acciaio, mentre molte delle parti del corpo e degli interni sono prodotte mediante stampa 3D. Di conseguenza, il BEV compatto ha anche un alto contenuto di plastica. Altre caratteristiche includono un tetto panoramico, un mini bagagliaio con 160 litri di volume e ruote da 14 o 15 pollici. XEV mette il peso totale consentito a 850 chilogrammi, con la batteria che pesa 75 chilogrammi. È interessante notare che lo Yoyo è più alto che largo. Le dimensioni complete sono 2.530 mm di lunghezza, 1.500 mm di larghezza, 1.560 mm di altezza e un passo di 1.680 mm.

Il modello può essere caricato tramite una presa con messa a terra o tramite una connessione di tipo 2, per cui si dice che il processo di ricarica dal 30 al 100% in quest’ultimo richieda quattro ore piuttosto lunghe.

Tuttavia, XEV vuole creare un sistema di sostituzione delle batterie alternativo in modo che le batterie scariche possano essere sostituite nelle stazioni appropriate o tramite un servizio mobile prenotabile o manualmente. Il sistema di accumulo di energia da 10,3 kWh è costituito da tre batterie da 25 chilogrammi, facilmente accessibili nella parte posteriore del mini-veicolo e per le quali XEV fornisce una garanzia di tre anni.

Ti potrebbe interessare: Tesla Model S Plaid batte il record sul giro di un’auto elettrica di produzione al Nurburgring

XEV Yoyo
XEV Yoyo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.