in ,

Alfa Romeo: un 2022 in crescita guardando ad un 2023 ambizioso

Alfa Romeo ha concluso il 2022 con una crescita decisamente interessante, puntando quindi a una chiusura d’anno definita a più riprese “straordinaria”

Tonale PHEV

Alfa Romeo ha concluso il 2022 con una crescita decisamente interessante, puntando quindi a una chiusura d’anno definita a più riprese “straordinaria” sia per ciò che riguarda i valori quantitativi che per quelli qualitativi; in crescita anche il trend sui principali indicatori.

In termini di vendite Alfa Romeo ha fatto registrare un ultimo trimestre dell’anno appena conclusosi in ripresa dell’1,4%, in termini di quota di mercato. Quindi il Biscione ha fatto registrare un miglioramento importante, il migliore degli ultimi 3 anni. Un set di numeri che ha permesso ad Alfa Romeo di essere il marchio premium che è cresciuto di più nel confronto anno su anno, forte di oltre 3.000 immatricolazioni in più rispetto al 2021 ovvero in relazione al dato percentuale in crescita del 27%.

La necessità è ora quella di guardare al 2023 con gli occhi puntati sulla gamma formata dalle Alfa Romeo Tonale, Giulia e Stelvio guardando però ai nuovi modelli e al continuo miglioramento degli standard qualitativi, sei in termini di esperienza di acquisto premium che di prodotto, inclusi quindi i servizi di post vendita. Si consolida quindi la Metamorfosi del marchio cominciata con l’approdo sul mercato dell’Alfa Romeo Tonale che rappresenta il primo C-SUV elettrificato del Biscione, così come dichiarato dal Country Manager di Alfa Romeo in Italia, Raffaele Russo.

L’Alfa Romeo Tonale è al centro del nuovo percorso intrapreso dal marchio

La protagonista principale del 2022 di Alfa Romeo appena trascorso è sicuramente l’Alfa Romeo Tonale, il primo C-SUV elettrificato del marchio che ha concluso il 2022 con un portafoglio ordini utili a catalizzare il marchio verso un 2023 di vertice nel Segmento di riferimento. Ora, peraltro, l’Alfa Romeo Tonale può pure contare su una gamma finalmente completa grazie all’introduzione della variante Plug-In Hybrid Q4 da 280 cavalli di potenza.

Tonale PHEV

Ampio è stato ancora il riscontro positivo proveniente dal comparto legato alle flotte, grazie anche ai favori garantiti dal diesel 1.6 capace di 130 cavalli di potenza con cambio a sei marce e doppia frizione TCT. I favori del pubblico si abbinano anche ai tanti riconoscimenti della stampa internazionale che ha attribuito a Tonale premi relativi al design e alle prestazioni. Da noi, in Italia, l’Alfa Romeo Tonale ha vinto il premio Auto Europa 2023 assegnato dall’UIGA ovvero dall’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive oltre al premio Auto Più Bella del Web promosso da Infomotori.

Con la nuova Plug-In Hybrid Q4 è stata ufficialmente completata la gamma dell’Alfa Romeo Tonale, il modello con cui il Biscione è entrato nel panorama dell’elettrificazione mantenendo intatto il suo DNA. La nuova versione, dotata del propulsore ibrido plug-in, arriverà nelle concessionarie italiane durante questo mese di gennaio e rappresenta il top di gamma. L’Alfa Romeo Tonale Plug-In Hybrid Q4 può garantire oltre 80 chilometri di percorrenza in elettrico nel ciclo cittadino, ovvero 600 chilometri totali di autonomia ed emissioni ridotte fino a 26g/km.

Anche le doti stradali sono best in class e la tecnologia di bordo e la connettività la rendono l’Alfa Romeo più tecnologica di sempre. D’altronde la Tonale Plug-In Hybrid Q4 rappresenta una vera e propria pietra miliare nel percorso “zero to zero” del marchio ovvero un percorso che porterà il Biscione a diventare un costruttore capace di garantire zero emissioni nel 2027, quando l’intera gamma sarà 100% elettrificata. Non solo, concentrando questa evoluzione in soli cinque anni, Alfa Romeo si posiziona nel settore automotive come marchio più veloce a raggiungere la carbon neutrality.

Rinnovate anche le Giulia e Stelvio, mentre a Milano ha aperto il primo flagship store del marchio

Accanto all’Alfa Romeo Tonale rimangono però le Giulia e Stelvio. Proprio l’Alfa Romeo Stelvio, per il quarto anno consecutivo, è leader del Segmento dei D-SUV con una quota di mercato piuttosto consistente ovvero pari al 16,2% capace anche di sfiorare il 20% nel comparto premium ed in ulteriore crescita rispetto al 2021, mentre Giulia si conferma leader tra le berline non ibride sempre del Segmento D.

Arriveranno invece a febbraio in concessionaria le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio che introducono un nuovo frontale dotato di fari Full-LED Adaptive Matrix, che incrementa il family feeling con Tonale, e dal nuovo quadro strumenti con virtual cockpit. In entrambi i casi si tratta di una interessante evoluzione, in termini di stile e tecnologia, di due modelli pluripremiati sia per le proverbiali eccellenze del Marchio del Biscione, sia per il Design senza tempo che rende qualunque vettura a marchio Alfa Romeo una vera e propria “opera d’arte in movimento”.

Giulia Stelvio Restyling

In questo ultimo anno, Alfa Romeo ha posto una sempre maggiore attenzione sulla soddisfazione dei propri clienti in virtù della consapevolezza di essere un importante marchio premium. Alfa Romeo ha reso noto anche che “secondo la survey interna di customer satisfaction la valutazione ottenuta per il processo di acquisto di una vettura nuova ha infatti superato i 96 punti su 100, mentre quella relativa ai servizi post-vendita ha superato i 90 punti: ottimi risultati che confermano Alfa Romeo come Brand di riferimento premium”. A questo si aggiunge una nuova attenta gestione dei canali di vendita, con una forte riduzione degli stock, che sta guidando Alfa Romeo sempre più verso un modello “make to order” come annunciato a più riprese dal nuovo management del marchio.

Nel frattempo, a giugno, è stato anche inaugurato a Milano un inedito flagship store del amrchio all’interno di Stellantis&You Sales & Services. Stiamo parlando del primo showroom al mondo dotato della nuova brand identity del marchio, dove vivere un’esperienza sensoriale completamente immersiva e utile per scoprire i valori fondanti e la visione del futuro del marchio. Ispirato da materiali con effetti materici unici, l’atmosfera che si respira è essenziale e tecnologica. Nel corso del 2023 il suggestivo format sarà esteso ad altri showroom nazionali ed europei per offrire una coinvolgente “customer experience” sempre più premium.

Looks like you have blocked notifications!