in

Amazon avrebbe potuto salvare la startup a guida autonoma Argo AI

Amazon ha pensato seriamente di investire in Argo AI ma poi alla fine anche a causa delle tensioni internazionali non ha trovato l’accordo

Argo AI
Argo AI

La startup autonoma Argo AI stava per ricevere aiuto da Amazon, ma un potenziale accordo è saltato prima che potesse mai concretizzarsi. A quanto pare la scorsa primavera la società di Jeff Bezos ha riflettuto sull’investimento di diverse centinaia di milioni di dollari in Argo AI con la speranza di poter utilizzare la tecnologia dell’azienda per automatizzare i furgoni elettrici per le consegne che sta acquistando da Rivian. Inoltre, Ford e Volkswagen, che hanno sostenuto Argo AI, erano apparentemente interessate a un terzo partner che avrebbe aiutato con gli immensi costi legati alle tecnologie di guida autonoma.

Argo AI stava per ricevere aiuto da Amazon, ma un potenziale accordo è saltato prima di concretizzarsi

L’accordo è stato discusso dall’ex amministratore delegato della VW Herbert Diess e dal capo di Amazon Jeff Bezos all’inizio di quest’anno. Amazon è stata anche scoraggiata dall’alto costo della tecnologia di Argo, riferisce Bloomberg.

Argo AI era così fiduciosa che Amazon avrebbe fatto un investimento che ha assunto circa 150 persone per lavorare all’equipaggiamento dei furgoni Rivian con i suoi sistemi autonomi, affermano i rapporti.

Tuttavia, si ritiene che la guerra in corso in Ucraina e l’aumento dell’inflazione abbiano contribuito a far fallire l’accordo. Inoltre, Herbert Diess è stato estromesso dalla carica di amministratore delegato di VW solo pochi mesi fa, essendo stato determinante nell’investimento di VW in Argo AI e nella sua ricerca di Amazon.

Amazon
Amazon ha pensato seriamente di investire in Argo AI ma poi alla fine anche a causa delle tensioni internazionali non ha trovato l’accordo

Bloomberg rivela che Volkswagen ha preso in considerazione un salvataggio di Argo AI in autunno, quando Ford ha dichiarato che non avrebbe più finanziato la società. La casa automobilistica tedesca ha preso in considerazione l’acquisizione di Argo AI, ma ha invece deciso di investire 2,3 miliardi di dollari in una joint venture per la guida autonoma con la cinese Horizon Robotics Inc.

Ti potrebbe interessare: Ford: spunta il brevetto di un airbag specifico per la guida autonoma

Looks like you have blocked notifications!