in

auto d’epoca CITROEN DS: la più quotata è la Ds Decapotable

citroen ds decapotable

citroen ds decapotable

Auto d’epoca

La Citroen Ds ha occupato un posto di rilievo nei giornali del 1955, lo stesso dedicato alla morte di Stalin.  Cambio semiautomatico, sistema idraulico, sospensioni auto-livellatrici,  e pannelli della carrozzeria smontabili resero la Ds una delle auto più in voga dell’epoca.  Il carrozziere parigino H. Chapron produsse 1365 decapottabili, usando il telaio del modello Safari Estate. Inizialmente la Citroen si rifiutò di collaborare, ma poi inserì la Citroen Ds Decapotable nei suoi circuiti di vendita. Fu un ottima scelta: la Decapotable fu uno delle più carismatiche auto scoperte del mondo e tutt’oggi il suo valore è pari a 3 volte quello di una Ds standard.

In 20 nni di produzione ben poche furono le variazioni: una di queste fu apportata nel 1967, quando ai fanali anteriori fu anteposta una protezione in vetro.

La Citroen Ds ebbe da sempre successo, sin dal primo giorno, quando fu presentata al Salone di Parigi: furono presi 12 mila ordini il primo giorno! La sua immagine si rafforzò quando nel 1962 i terroristi attentarono alla vita di De Gaulle: con due gomme a terra e la carrozzeria bucherellata dai proiettili, la Ds presidenziale riuscì ad allontanarsi, portando in salvo il presidente.

La produzione della Ds terminò nel 1975: erano stati venduti un milione e 500 mila esemplari in tutto il mondo.