in

BMW Dune Taxi: esercizio di stile per l’off-road

Quando un video sul BMW Dune Taxi è apparso su YouTube, sembrava che il costruttore avesse introdotto un indizio sull’ingresso in Extreme E

Dune Taxi

Quando un video sul BMW Dune Taxi è apparso su YouTube all’inizio di questa settimana, sembrava che il costruttore tedesco stesse introducendo un grande indizio sul fatto che stava per entrare nel campionato Extreme E destinato ai veicoli da fuoristrada estremo esclusivamente elettrici.

Sebbene il Dune Taxi sia dotato del tipico Doppio Rene frontale di BMW, il veicolo è chiaramente basato sull’Odyssey 21, il mezzo elettrico a trazione integrale costruito da Spark Racing Technology e fornito a tutti i team della Extreme E oggi iscritti alla competizione citata. Griglia a parte, lo stile è essenzialmente lo stesso e il testo sovrapposto al video conferma che il corpo è realizzato in polimero rinforzato con fibra naturale, offre 400 mm di escursione delle sospensioni e 544 cavalli di potenza (400 kW) ovvero 1000 Nm di coppia a disposizione su tutte e quattro le ruote. Ciò corrisponde perfettamente ai dati pubblicati in merito all’Odyssey 21.

Secondo quanto dichiarato da Carscoops, che ha contattato il BMW Group Middle East, il BMW Dune Taxi rappresenta “un progetto una tantum senza implicazioni in merito all’impiego in gara e non ci sono piani in atto per rientrare in alcun format di gara elettrificato”.

BMW ha fatto sapere che il veicolo apparso su YouTube è basato su una piattaforma tipica dei fuoristrada della Extreme E, ma esiste esclusivamente per scopi legati all’intrattenimento oltre che strettamente promozionali. È stato costruito da Spark Racing Technology e ha le stesse specifiche meccaniche delle auto che gareggiano nel campionato, ma il design finale è uscito dal BMW Group Designworks.

Potrebbe essere perciò deludente scoprire che BMW non sta per lanciarsi in Extreme E con questo particolare BMW Dune Taxi, sebbene va dato merito a BMW Middle East per aver creato un contenuto divertente e molto originale.

Il BMW Dune Taxi probabilmente non debutterà mai in una sua eventuale variante da introdurre su strada

Il BMW Dune Taxi è un fuoristrada completamente elettrico che sembra sospettosamente un veicolo da introdurre nella Extreme E e chiaramente non è destinato alla produzione. Quindi potrebbe essere semplicemente uno strumento promozionale per i SUV xDrive di BMW che incontra nel corso del video, inclusi X6M, iX e, alla fine, e solo in un aspetto statico, il Concept XM.

Le caratteristiche si intuiscono guardando il BMW Dune Taxi e i pochi dettagli tecnici che appaiono sullo schermo durante il video. Possiamo vedere, ad esempio, che ha due porte ad ali di gabbiano, un’ampia presa d’aria sul tetto a e luci a LED sottili. La forma fastback conferisce al profilo l’aspetto di una X6 più sportiva, ma i parafanghi rialzati e la linea del cofano bassa assomigliano di più a qualcosa che vedresti su una supercar. Uno sguardo all’attuale parterre di veicoli destinati alla Extreme E, che utilizzano tutti la stessa attrezzatura da corsa e una carrozzeria solo leggermente diversa, mostra che il Dune Taxi è quasi identico.

Scorci degli interni mostrano un robusto roll-bar e un logo Cosworth montato in basso sulla console centrale; Cosworth afferma che la sua elettronica è in primo piano nell’Odyssey 21, il nome ufficiale per i veicoli della serie Extreme E. Le sovrapposizioni di testo aggiungono qualche informazione in più, spiegando che “BMW Dune Taxi Electric Prototype” è dotato delle caratteristiche prestazionali discusse già più sopra. Ancora una volta, quella cifra di potenza corrisponde anche alle specifiche delle attuali auto utilizzate in Extreme E.

A giudicare dal modo in cui il Dune Taxi scivola nel traffico con l’asso del rally Abdo Feghali al volante, dopo essersi fermato per la prima volta a raccogliere la star della TV di Outer Banks, Madelyn Cline, quella configurazione di alimentazione sembra essere fortemente sbilanciata all’indietro. E in una sezione in cui lo vediamo eseguire una derapata con tre auto attorno a una rotonda insieme a un paio di X6 M guidate dai Driftbrothers della Red Bull, è chiaro che le sospensioni del prototipo sono molto più morbide, a giudicare dagli enormi angoli di piega.

Il video si chiude con l’XM che sale su una mostruosa duna di sabbia, prima che Cline esca e si avvicini alla Concept XM, la cui vettura di serie, sorella, sarà svelata il prossimo 27 settembre.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!