in

BMW M Hybrid V8: svelata in anteprima la nuova hypercar LMDh [FOTO]

Presto verrà svelata la livrea ufficiale della nuova vettura da competizione

BMW M Hybrid V8 prototipo

BMW ha appena rivelato il nome, il design e la livrea della BMW M Hybrid V8, che sarà utilizzata nella stagione 2023 del campionato IMSA WeatherTech SportsCar. La vettura presenta un design creato da BMW Group Designworks e commemore l’eredità di BMW M Motorsport in Nordamerica, raffigurando un futuro dinamico elettrico/ibrido.

Franciscus van Meel, CEO di BMW M, ha detto che il compito più difficile e la sfida più grande per il team di design del programma LMDh era che il prototipo doveva essere chiaramente riconoscibile come una BMW M Motorsport. Riferendosi a tutti i fan, van Meel ha affermato che basta uno sguardo per confermare che la BMW M Hybrid V8 è una BMW a tutti gli effetti. Porta chiaramente i geni di BMW M.

BMW M Hybrid V8 prototipo
BMW M Hybrid V8 profilo laterale

BMW M Hybrid V8: pubblicate le prime immagini ufficiali del prototipo LMDh

Adora anche la livrea camouflage con i suoi riferimenti alla grande storia del marchio in Nordamerica. Il numero uno ha fatto, poi, le congratulazioni ai reparti design e aerodinamica di BMW M Motorsport e Dallara per l’ottimo lavoro svolto e non vede l’ora di vedere presto in pista la BMW M Hybrid V8.

La griglia anteriore a doppio rene è senza dubbio la caratteristica estetica più interessante del bolide. Inoltre, include caratteristiche di design tipiche della divisione ad alte prestazioni del marchio bavarese, come il logo del 50° anniversario sul cofano, i gruppi ottici, il profilo laterale dinamico, la grafica dei finestrini Hofmeister kink, gli specchietti retrovisori esterni M e i fanali posteriori.

BMW M Hybrid V8 prototipo

La livrea di prova dell’hypercar LMDh ricalca lo schema di verniciatura mimetico utilizzato durante lo sviluppo. La forma della Hybrid V8 è nascosta dietro un mosaico grafico composto da immagini di auto da corsa leggendarie come la BMW 3.0 CSL del 1976, la M1/C del 1981, la 320i Turbo del 1978, la GTP del 1986 e la M3 E36 GTS-2 del 1986.

Michael Scully, direttore automobilistico globale di BMW Group Designworks, ha dichiarato che il lavoro del suo team era quello di far sembrare la BMW M Hybrid V8 una BMW e cogliere ogni opportunità per farla funzionare in pista. Il design è radicato nel DNA di BMW di prestazioni mirate ed efficienti e il carattere audace e determinato dell’esterno richiama la frontiera della potenza turbo di BMW, ora unita a un propulsore elettrico/ibrido ottimizzato.

BMW M Hybrid V8 prototipo

La livrea mimetica celebra i 50 anni di M e commemora le grandi auto della storia leggendaria di BMW nelle corse IMSA mentre nasconde in modo unico la geometria esterna e le tecnologie future della BMW M Hybrid V8 durante la fase critica di sviluppo in pista.

Se si guarda da vicino si scopriranno diversi vincitori della 24 Ore di Daytona, così come la prima vettura IMSA GTP appositamente costruita nel 1981, la BMW M1/C. BMW presto svelerà la livrea ufficiale che esemplifica il dinamismo e l’eccitazione della competizione a propulsione elettrica/ibrida.