in

BMW M5 by G-Power: ecco come raggiunge i 302 km/h sull’Autobahn

Il V8 biturbo da 4.4 litri è stato modificato per erogare 770 CV

BMW M5 G-Power AutoTopNL

La BMW M5 si trova attualmente alla generazione F90. Al top c’è la versione Competition che dispone di un motore V8 biturbo da 4.4 litri capace di sviluppare 620 CV di potenza e 750 Nm di coppie massima.

Secondo i dati ufficiali forniti da Bimmer, la BMW M5 Competition impiega soli 3,1 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità massima di 250 km/h, rendendola una delle berline più veloci al mondo.

BMW M5 by G-Power: un test di AutoTopNL svela le sue prestazioni su strada

Nel video di AutoTopNL presente in fondo all’articolo, però, vi mostriamo le performance di una M5 modificata da G-Power, un noto tuner tedesco. Purtroppo, la clip non rivela molte informazioni sulla vettura, a parte la potenza finale di 770 CV.

Al primo tentativo possiamo vedere la BMW M5 by G-Power raggiungere i 302 km/h, che è molto più della velocità massima limitata elettronicamente del modello standard.

Ricordiamo che la M5 è una berlina sportiva di lusso introdotta per la prima volta nel 1984 e ha subito diverse evoluzioni nel corso degli anni. È sempre stata la versione ad alte prestazioni della Serie 5 ed è stata sviluppata dal reparto Motorsport dell’azienda.

È famosa per la sua combinazione di prestazioni e lusso. La più recente generazione è alimentata da un V8 biturbo 4.4. Questo è abbinato a una trasmissione automatica a 8 rapporti e alla trazione integrale M xDrive.

Sono disponibili anche le sospensioni adattive

A bordo troviamo una vasta gamma di tecnologie avanzate, tra cui un sistema di controllo della stabilità, un sistema di navigazione, un sistema di infotainment avanzato, un sistema di telecamera di parcheggio e molto altro ancora. Inoltre, dispone di sospensioni adattive che consentono all’auto di adattarsi alle condizioni stradali e alle preferenze del conducente.

La BMW M5 è stata molto apprezzata dai critici automobilistici per le sue prestazioni, la sua maneggevolezza e il suo lusso. Propone un’ampia gamma di opzioni di personalizzazione disponibili per i clienti, tra cui diverse opzioni di vernice, rivestimenti in pelle e altri dettagli di design.

Questa vettura è stata oggetto di diverse collaborazioni con altri marchi di lusso e produttori di accessori per auto. Ad esempio, BMW ha collaborato con l’azienda svizzera di orologi Maurice Lacroix per creare un’edizione limitata di orologi esclusivi, abbinati alla vettura stessa.

Ha anche un’importante presenza sul web, dove ha creato un forte seguito di appassionati e fan. Ci sono diverse community online di appassionati che si scambiano informazioni, opinioni e consigli sulla guida e sulla manutenzione dell’auto.

La casa automobilistica tedesca ha in programma di svelare nei prossimi mesi una nuova generazione della M5 che porterà con sé un gruppo propulsore ibrido plug-in, forse quello che ha debuttato con l’XM. In quest’ultimo produce una potenza massima di 653 CV e una coppia massima di 800 Nm proveniente da un V8 biturbo da 4.4 litri abbinato a un singolo motore elettrico.

Accanto troviamo la trazione integrale M xDrive e un cambio automatico a 8 rapporti. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h (o 140 km/h in modalità completamente elettrica).