in ,

Bugatti Chiron e Bolide esaurite: 2021 anno di successi per il costruttore

Gli appassionati del marchio dalle tasche decisamente profonde non potranno più acquistare una Bugatti Chiron nuova di zecca

Bugatti

Gli appassionati del marchio dalle tasche decisamente profonde non potranno più acquistare una Bugatti Chiron nuova di zecca direttamente da Bugatti, poiché l’ultima 40ina di unità della hypercar che erano ancora in palio lo scorso autunno sono state completamente esaurite. L’annuncio è stato dato ufficialmente da Bugatti in un comunicato stampa che ripercorre un 2021 di grande successo che si è portato via anche le ultime Bolide dell’iconico costruttore francese.

Bugatti archivia in questo modo un 2021 di grandi successi, utile per consegnare anche l’unica La Voiture Noire da ben 11,7 milioni di euro ad un cliente rimasto segreto. Bugatti ha venduto in tutto il 2021 ben 150 vetture. Fra queste sono 40 le unità di Bolide immatricolate, ovvero il modello più incredibile mai realizzato dal costruttore. La vettura si era vista anche al Milano Monza Open Air Motor Show, ma era stata presentata al The Quail durante la Monterey Car Week in California.

La vettura può essere guidata solamente in pista e prevedeva un costo di acquisto di 4 milioni di euro, con tempi di consegna che prevedono l’effettiva distribuzione nel 2024. Conclusa anche la parentesi della Divo, con tutti gli esemplari già consegnati, mentre sono iniziate anche le consegne della Chiron Super Sport 300+: ma il costruttore ha aperto, sempre nel 2021, quattro nuovi showroom a Tokyo, Riyadh, Manchester e Singapore.

Un anno decisamente interessante per Bugatti

Nonostante le molteplici incombenze del 2021, caratterizzato ancora da crisi dei chip e Pandemia, per Bugatti è stato comunque un anno molto interessante così come ha ammesso il presidente di Bugatti Automobili e COO di Bugatti Rimac, Christophe Piochon. Il presidente del costruttore francese ci ha tenuto anche a ringraziare Stephan Winkelmann che ha guidato il marchio dal 2018 alla fine del 2021 e che oggi si trova all’apice di Lamborghini: si deve a lui la configurazione della base di un percorso che ha condotto a questo interessante 2021.

Nel 2022 il costruttore francese prevede di consegnare almeno 90 nuove vetture, tra cui 80 esemplari di Chiron Super Sport e 10 esemplari di Centodieci. Allo stesso tempo, il costruttore si concentrerà sul futuro ragionato sotto la nuova società congiunta, Bugatti Rimac, nata appunto dopo l’alleanza stipulata con Rimac Automobili guidata dal CEO Mate Rimac il quale ha ammesso che Bugatti Rimac rappresenta “la migliore azienda di hypercar al mondo”.