in

CATL: nuova fabbrica di batterie in Europa?

Al momento l’azienda cinese sta valutando e studiando la possibilità di avviare una terza fabbrica

CATL
CATL

CATL, il più grande produttore mondiale di batterie per auto elettriche, è determinato a consolidare la propria posizione in Europa. Il Vecchio Continente è chiamato a svolgere un ruolo da protagonista nel processo di transizione alle auto elettriche. E le batterie sono la componente chiave per concretizzare la tabella di marcia definita dall’industria automobilistica europea.

CATL potrebbe costruire in Europa una terza fabbrica di batterie

Al momento l’azienda cinese sta valutando e studiando la possibilità di avviare una terza fabbrica di batterie in Europa . Lo conferma lo stesso Matthias Zentgraf, Presidente di CATL in Europa. Il top leader del produttore di batterie chiarisce che non è stata ancora presa una decisione al riguardo, ma l’opzione è sul tavolo: “Ci stiamo pensando, ma al momento non c’è una decisione o attività chiara”.

Recentemente sono stati rivelati i piani di CATL per stabilire una seconda fabbrica di batterie in Europa . Più precisamente a Debrecen (Ungheria) . Un progetto che verrà realizzato insieme al Gruppo Mercedes-Benz e al quale sarà destinato un investimento di 7.300 milioni di euro. Queste strutture avranno una capacità di produzione pianificata di 100 GWh e oltre a rifornire il Gruppo Mercedes-Benz, forniranno anche batterie al Gruppo Volkswagen, BMW Group e Stellantis.

CATL spera di essere pronta per iniziare l’attività entro un periodo di cinque anni. “Non costruiremo un terzo impianto se non ci sono prospettive per il volume della domanda”, ha affermato Zentgraf. Pertanto, l’avvio di un terzo stabilimento in Europa dipenderà dalla crescita delle vendite di auto elettriche nei prossimi anni.

CATL

L’azienda ha già stabilito centri di produzione di batterie in Cina e, tramite società controllate, negli Stati Uniti, in Giappone e in Europa. Attualmente lavora a pieno regime in due stabilimenti cinesi situati nelle province di Shandong e Fujian, per i quali sta stanziando circa 3.700 milioni di euro.

Se tutto andrà secondo i piani, entro la fine dell’anno CATL potrà avviare la produzione di batterie presso lo stabilimento di Erfurt in Germania. La società è in attesa di ciò che accadrà il prossimo inverno. L’aumento del costo dell’energia e il timore di una penuria di gas in territorio tedesco segneranno il suo futuro in Europa.

Ti potrebbe interessare: Mercedes amplia la partnership con CATL per la fornitura di batterie

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!