cos’è l’RCA?

rca

I proprietari di qualsiasi veicolo a motore sono obbligati, per legge, a sottoscrivere una polizza che copra la responsabilità civile verso terzi. L’acronimo Rca sta infatti proprio ad indicare la Responsabilità civile auto, ovvero la polizza che copre l’assicurato in caso di incidente stradale: in caso di danni a persone o cose sarà l’assicurazione a pagare e non il proprietario dell’autovettura o chi si trovava alla guida. I danni vengono rimborsati entro il massimale, ovvero il limite fissato in occasione della stipula della polizza assicurativa. Il massimale, sempre in base alla legge in vigore, non può essere inferiore a 775 mila euro.

Sull’entità del premio da pagare alla compagnia assicurativa, oltre al massimale, incidono anche il tipo di veicolo e la cilindrata, l’età, il sesso e la professione dell’assicurato, gli incidenti in cui è rimasto coinvolto nel passato, l’eventuale estensione della polizza anche ad altre persone che si trovassero alla guida del veicolo.

Oltre alle polizze “classiche”, inoltre, è possibile prevedere degli accessori che garantiscono la copertura di ulteriori casi. Le assicurazioni auto facoltative vanno ad integrare la Rca anche in caso di furto o di incendio. Esiste inoltre la polizza kasko, che va a coprire tutte le spese, indipendentemente dalla responsabilità o meno dell’assicurato, provocate o subite dal veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.