È una Ferrari 360 Modena usata la prima auto pagata in Bitcoin

Ferrari 360 ModenaLa prima automobile ad essere pagata in Bitcoin è una Ferrari 360 Modena usata. Viene sbaragliata così la Tesla di Elon Musk che aveva in programma di fornire questa possibilità di pagamento in futuro, ma che è stata sopravanzata nei tempi da un’anziana sportiva del Cavallino Rampante.

Il fatto in questione si è verificato circa un mese fa, precisamente il 22 gennaio scorso proprio da noi in Italia. Difatti un uomo è riuscito ad acquistare una Ferrari 360 Modena usata presso una concessionaria del padovano. La cosa interessante è che l’acquisto è stato formalizzato mediante plusvalenze che è riuscito ad acquisire negli anni, producendo una transazione di valore pari a 76mila euro ma tutta “ragionata” in Bitcoin.

La concessionaria Veloce Classic di Padova, dove è stata acquista la Ferrari 360 Modena usata, si è però servita del supporto di un’azienda esterna per procedere con l’effettivo pagamento in Bitcoin. A riportare tutti i dettagli della interessante operazione è stato Il Sole 24 Ore dando parola a Daniele Pregnolato, che è l’amministratore delegato di Tinkl.it ovvero la piattaforma di payment processing in criptovalute che si è occupata di tutto quanto era utile per l’effettiva realizzazione della transazione: “quando il concessionario ci ha chiamato, alle 11 del mattino, abbiamo fatto il digital onboarding con tanto di procedura Kyc della società. A quel punto è stato fissato un cambio sulla base delle quotazioni di The Rock Trading, valido per 15 minuti, il tempo necessario per il cliente per completare il pagamento dal suo wallet. Quindi abbiamo eseguito le verifiche del caso e alla fine è partito il bonifico istantaneo di 76.000 euro al rivenditore”.

In questo modo l’acquirente, che è un investitore già da parecchi anni in Bitcoin, ha potuto acquistare una vera Ferrari utilizzando per la prima volta la criptovaluta più famosa di tutti i tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.