in

Nuovo Maggiolino

nuovo maggiolone

nuovo maggiolone

Hitler e Porsche volevano negli anni ’30 una macchina versatile ed economica. Questa era la macchina che prima della guerra era destinata in Germania ad avere una storia e a creare un icona che ancora adesso vive e non solo in Germania ma in tutto il globo. Il risultato è che a distanza di anni la mitica macchina della casa produttrice Volkswagen è ancora in circolazione con più di 20 milioni di esemplari.

Il Maggiolino ha linee semplici ed è una macchina molto comoda alla guida e possiede una buona abitabilità interna con l’aspetto molto simpatico, ma non solo per questo la macchina tedesca conquistò il pubblico; fu per la sua scarsa manutenzione, la tenuta di strada e soprattutto, cosa molto rilevante, il prezzo che era accessibile a gran parte della popolazione tedesca.

Questo portò alla casa produttrice un’ idea che negli ultimi anni, vedi FIAT con la sua memorabile 500, è stata molto usata, ovvero riproporre le vecchie glorie su quattro ruote con nuovi ammodernamenti e vari optional per i più difficili. Ma la Volkswagen non riuscì almeno nei primi anni del 2000 a proporre una buona vettura che potesse avvicinarsi al glorioso ricordo di quel Maggiolino che fece impazzire tutti.

Oggi a quasi un decennio di distanza i Tedeschi ci riprovano con una nuova versione che propongono in contemporanea a Berlino, Shanghai e New York; è stato infatti presentato il nuovo Beetle 2011, il Maggiolino del 21esimo secolo. Questo è il terzo esemplare nella storia della Volkswagen Beetle, un esemplare  che prende atto degli errori del passato e punta a ripetere i successi di quello più remoto. Questa è una macchina che punta a soddisfare il cliente più bisognoso iniziando con i contenuti: infatti ha una tecnologia molto vasta che spazia dall’ ESP di serie, fari bixeno, tetto panoramico, keyless system e radio specifica, all’ abitacolo di migliore qualità.

I consumi del Nuovo Maggiolino diminuiscono: fino a 23 km con un litro dichiarati per il 1.6 TDI. Infine, come poteva non mancare un richiamo al capostipite, il primo Maggiolino con le sue curve che si riconoscono a mille miglia.

Il nuovo Volkswagen Maggiolino sarà disponibile con i motori 1.2 TSI da 105 CV con il cambio manuale e 2.0 TSI da 200 CV con il cambio DSG. Il prezzo del Maggiolino 1.2 TSI sarà di 19.700 euro ed è proposta nell’allestimento Design, mentre il Maggiolino 2.0 TSI sarà abbianato all’allestimento Sport e il prezzo parte da 28.050 euro.

In seguito, il Volkswagen Maggiolino sarà disponibile anche con i propulsori 1.4 TSI da 160 CV, 1.6 TDI da 105 CV anche in versione BlueMotion Technology e 2.0 TDI da 140 CV.

Ora l’ultimo ostacolo da superare sono le vendite nel mercato: sarà ancora una sconfitta o la Casa tedesca riuscirà a far innamorare di nuovo la gente con questo gioiellino? A voi l’ardua sentenza.
Di seguito lo spot Sponsorizzato da Wolkswagen: