in

Ferrari: Carlos Sainz è rimasto deluso da Netflix

Carlos Sainz è rimasto “deluso” dall’episodio di “Drive to Survive” della scorsa stagione che ha visto protagonista la Ferrari

Carlos Sainz
Carlos Sainz

Carlos Sainz crede che la serie “Drive to Survive” di Netflix abbia avuto un buon impatto sull’arrivo dei fan americani in Formula 1, ma è stato anche “deluso” dall’episodio della scorsa stagione che ha visto protagonista la Ferrari. Questo capitolo parlava di una Scuderia Ferrari che era in difficoltà, dal momento che la stagione 2020 sarebbe stata disastrosa in termini di prestazioni. C’era anche ‘tensione’ per tutta la commozione legata all’addio a Sebastian Vettel e alla firma di Carlos Sainz.

Il pilota di Madrid crede che la Ferrari sia molto più grande di quello che si potrebbe credere guardando la serie Netflix, quindi è rimasto un po’ deluso da quell’episodio. “L’episodio della terza stagione sulla Ferrari non è molto buono. Sono rimasto relativamente deluso quando l’ho visto, perché la Ferrari è molto più grande e migliore di quanto sembri lì”, ha detto Sainz, in dichiarazioni alla rivista GQ.

“Stavamo attraversando un periodo difficile, ma penso che tutte le grandi squadre di tutti gli sport abbiano attraversato anni difficili. Ora siamo sulla via del ritorno”, ha aggiunto. La serie ha suscitato tutti i tipi di opinioni. Max Verstappen ha confermato negli Stati Uniti che non uscirà la prossima stagione per non alimentare rivalità che non esistono e in Mercedes, al contrario, lo vedono come un successo.

Carlos Sainz, da parte sua, sottolinea che la serie Netflix ha permesso ai fan di vedere una parte dello sport che prima era nascosta. Questo ha suscitato l’interesse dei fan. “Ho sicuramente sentito un piccolo cambiamento nel seguire lo sport sui social media con i fan americani”, ha aggiunto il pilota della Scuderia Ferrari.

“Penso che Netflix abbia avuto il maggiore impatto su di esso. Come sport, abbiamo sempre avuto porte relativamente chiuse e Netflix ha permesso ai fan negli Stati Uniti e in tutto il mondo di vedere le personalità dei piloti”, ha concluso Carlos.

Ti potrebbe interessare: Binotto spiega l’errore ai box di Sainz al Gran Premio di Turchia

Lascia un commento