in

Ferrari SF90 Stradale: l’hypercar cambia look grazie a 1016 Industries

Il gruppo propulsore ibrido plug-in da 1000 CV è rimasto invariato

Ferrari SF90 Stradale 1016 Industries

La Ferrari SF90 Stradale è stata presentata originariamente nel 2019 ed è ancora oggi la vettura top di gamma dello storico marchio modenese. Il preparatore 1016 Industries ha deciso di realizzare un nuovo body kit in fibra di carbonio per l’hypercar ibrida per far risaltare maggiormente il suo bellissimo design.

Il primo esemplare della SF90 Stradale by 1016 Industries è già pronto per essere guidato ed è disponibile all’acquisto al prezzo di 676.200 dollari. Tuttavia, il kit è disponibile anche per i già possessori della vettura, completo oppure acquistando le singole componenti.

Ferrari SF90 Stradale 1016 Industries
Ferrari SF90 Stradale by 1016 Industries tre quarti posteriore

Ferrari SF90 Stradale: 1016 Industries presenta un body kit in fibra di carbonio per l’hypercar

Il design non è così selvaggio come la Mansory F9XX, ma ci sono diverse caratteristiche che permettono di distinguerla dalla vettura ibrida plug-in di serie. Sulla parte frontale ora possiamo vedere uno splitter prominente dal costo di 7200 dollari, che in questo esemplare è dipinto di bianco e contrasta con la carrozzeria nera. Il paraurti inferiore è dotato anche di alette aggiuntive dal costo di 5800 dollari mentre il cofano motore dispone di nuove prese d’aria dal costo di 6200 dollari.

Passando al profilo laterale, la Ferrari SF90 Stradale modificata dispone di cerchi in lega con raggi a stella verniciati di nero. Purtroppo, il preparatore non ha rivelato il costo. Altre caratteristiche includono le estensioni per le minigonne laterali da 7200 dollari, il diffusore posteriore da 12.800 dollari, lo spoiler posteriore più grande da 5800 dollari e lo spoiler sul tetto da 6200 dollari.

Gli acquirenti possono optare per un due diversi rivestimenti per la carrozzeria e con finiture satinati opzionali. Il costo totale per l’intero body kit in fibra di carbonio è pari a 51.200 dollari.

Ferrari SF90 Stradale 1016 Industries

Niente modifiche al gruppo propulsore ibrido plug-in

Purtroppo, 1016 Industries non propone alcuna modifica alle prestazioni; quindi, la SF90 Stradale ha mantenuto il suo gruppo propulsore ibrido plug-in originale da 1000 CV. Questo è costituito da un motore V8 biturbo da 4 litri con potenza di 780 CV a 7500 g/min e 800 Nm di coppia massima a 6000 g/min.

Parliamo della potenza più alta mai raggiunta da un otto cilindri sviluppato a Maranello. Tale propulsore appartiene alla famiglia F154 e ha ricevuto un aumento della cilindrata che è passata da 3902 a 3990 cm³ grazie a un aumento dell’alesaggio da 86,8 a 88 mm.

In aggiunta, i tecnici del cavallino rampante hanno aggiornato i sistemi di aspirazione e scarico, è stata migliorata la fluidodinamica interna con l’uso di iniettori centrali che immettono carburante a una pressione di 350 bar e le valvole wastegate dei turbocompressori sono a controllo elettronico.

Ferrari SF90 Stradale 1016 Industries

Accanto all’unità termica troviamo tre motori elettrici (uno posto tra il motore a combustione interna e il cambio e due sull’avantreno) che sviluppano complessivamente 220 CV. In totale, dunque, la Ferrari SF90 Stradale riesce a sviluppare 1000 CV impostando la modalità di guida Qualify.

A fianco c’è una batteria aglio ioni di litio ad alte prestazioni che garantisce fino a 25 km di autonomia in modalità full electric e con una singola ricarica. Il motore V8 è abbinato a un nuovo cambio F1 a doppia frizione a 8 marce sviluppato da Getrag nel quale è integrato uno dei tre propulsori elettrici.

Parlando di prestazioni, l’hypercar ibrida plug-in di Ferrari impiega 2,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h e 6,5 secondi da 0 a 200 km/h mentre la velocità massima è di 340 km/h.