in ,

Ford SuperVan: il Transit più veloce di sempre

Il costruttore dell’Ovale Blu ha riportato in auge il Ford SuperVan, per la quarta volta in assoluto, al recente Goodwood Festival of Speed

SuperVan

Il costruttore dell’Ovale Blu ha riportato in auge il leggendario Ford SuperVan, per la quarta volta in assoluto, con l’ultima versione che è apparsa al recente Goodwood Festival of Speed. C’è una svolta però: invece di ottenere un mostruoso V8 o qualche cosa di simile, questo nuovo SuperVan è ora completamente elettrico. Questo non significa che ci troviamo ad un mezzo lento e pesante soprattutto quando si guarda ai valori prestazionali; questo Ford SuperVan vanta alcuni numeri francamente pazzi.

SuperVan

Il Ford SuperVan, denominato come Ford Pro Electric SuperVan, è alimentato non da uno ma da quattro motori elettrici che vengono combinati con una batteria da 50 kWh in accordo con quello che Ford chiama “sistema di controllo su misura” per produrre un’unità da circa 2.000 cavalli di potenza. Questo si traduce in un tempo necessario a percorrere lo spazio compreso fra 0 e 100 km/h su cui Ford non ha voluto imporre una cifra precisa, aggiungendo però che sarà inferiore ai due secondi. Stranamente Ford non è entrata nei dettagli sulla gamma, ma ha detto che il suo Ford SuperVan può essere ricaricato completamente in soli 45 minuti con un elemento di ricarica rapida standard.

SuperVan

Cos’altro ha di speciale questo nuovo Ford SuperVan?

Anche se mantiene, vagamente, la classica forma di furgone con un vano di carico completamente utilizzabile, c’è molto poco sul Ford SuperVan che è stato riportato in maniera pedissequa da un veicolo commerciale Ford standard. Il telaio introduce una configurazione su misura pronta per la pista mentre è stato dotato di sospensioni e freni standard per gli sport motoristici. Tuttavia, il Ford SuperVan dispone della possibilità di selezionare diverse modalità di guida che consentono al conducente di personalizzare il furgone per usi diversi. Questi includono le configurazioni denominate Road, Track, Drag, che migliora l’accelerazione in rettilineo, Drift per le esibizioni in curva e Rally per avere la meglio sulle superfici a basso attrito.

SuperVan

Se ciò non bastasse, ci sono anche il launch control, il limitatore di velocità per i box e la funzione E-Boost. Forse la caratteristica più strana è la “Modalità pulizia pneumatici” che frena un asse e ti consente di inviare un carico di quella potenza all’altro per strofinare via un po’ di gomma e riscaldare ciò che rimane. Funziona sia sull’asse anteriore che su quello posteriore. Ci sono anche alcune funzioni di risparmio energetico, tra cui una per rigenerare i freni a tre stadi e una modalità Eco. Per quei momenti in cui hai bisogno di fare un salto nei negozi e vuoi forse risparmiare la batteria.

Una cosa che viene trasferita dai veicoli Ford più convenzionali è il software, che è l’ultimo sistema di sincronizzazione; sul Ford SuperVan trovano infatti posto elementi prelevati, in tale direzione, da modelli dell’Ovale Blu come la recente Mustang Mach-E. Ciò consente a Ford di tracciare un percorso, trovare una stazione di ricarica, inviare dati per l’analisi e ottenere informazioni dettagliate sulla ricarica e sulla batteria. Pare che il Ford SuperVan sia omologato per l’utilizzo su strada, anche se potresti esitare ad affrontare qualsiasi tipo di dosso o limitazione di larghezza con quei passaruota e lo splitter anteriore, ma è probabilmente più adatto alla collina di Goodwood. Trascorrerà gran parte del weekend in testa al percorso pilotato, tra gli altri, da Romain Dumas che detiene anche il record sul giro in elettrico al Nurburgring.

SuperVan

Il concetto di SuperVan

Ci sono stati tre Ford SuperVan in precedenza e, come questo, hanno tutti rappresentato esplorazioni folli di cosa si può fare quando si mette un motore molto potente sotto il veicolo più sensato e pratico che Ford produce: il Transit. Il primo è apparso nel 1971 e ha preso un telaio GT40 coperto da una scocca di un furgone sulla parte superiore. Per buona misura, ha poi aggiunto un V8 da 4,0 litri al complesso.

SuperVan
Il Ford SuperVan 3 del 1994, con motore Cosworth V6 da 3,0 litri sovralimentato e 650 cavalli di potenza

La seconda generazione arrivò nel 1984 e prese un telaio C100 Gruppo C utilizzando stavolta un motore da corsa Cosworth da 590 cavalli di potenza. Questo si è poi evoluto nel Ford SuperVan 3 nel 1994, che utilizzava lo stesso telaio e un motore Cosworth V6 da 3,0 litri sovralimentato da 650 cavalli dello stesso tipo visto già sulle monoposto di Formula 1 dell’epoca.