Indagine Bosch: incentivi si, ma per vetture con motore termico

BoschOrmai la convinzione diffusa prevede che il futuro dell’automobile è alimentato ad elettricità. Fioccano quindi i consensi dei governi che prevedono anche larga mano in termini di incentivi destinati proprio all’acquisto di questa tipologia di vetture, a dire il vero apprezzati da un’ampia fetta di pubblico.

Tuttavia, da uno studio recente condotto da Bosch, emerge che nei principali mercati europei su oltre 2.600 utenti contattati sono in tanti quelli che preferirebbero la generazione di incentivi rivolti invece all’acquisto di nuove vetture si, ma con alimentazione tradizionale. Benzina o diesel, magari con elettrificazione non proprio imperante.

Anche i giovani puntano alla tradizione

Il 70% del campione di 2.619 individui chiamati in causa nel Vecchio Continente ha ammesso che con molta probabilità nei prossimi anni le vetture elettriche domineranno il mercato, tuttavia allo stesso tempo gradisce che i governi siano in grado di fornire incentivi anche per le vetture ad alimentazione tradizionale. In definitiva l’indagine realizzata da Bosch ha finito per ammettere che si, all’elettrico ci credono in tanti, ma ci vorrebbe più attenzione anche per l’alimentazione tradizionale così come l’abbiamo sempre conosciuta.

Colpisce il dato relativo al nostro Paese dove addirittura l’82% degli intervistati risulta favorevole all’introduzione di incentivi per l’acquisto di vetture con propulsore termico, dato che scende al 76% in Francia, 62% in Germania e 60% in Gran Bretagna: percentuali che comunque superano il 50% in tutti i casi. Interessante anche il fatto che lo studio introduce la volontà degli Under 30 di riuscire ad avere incentivi per le auto ad alimentazione tradizionale (il dato è pari all’80%). Un dato che quindi la dice lunga anche sulle attitudini dei giovani che nel 61% dei casi dice che l’auto principale sarà alimentata tradizionalmente. Tutti poi puntano ad un incentivo di 9mila euro per l’acquisto di vetture alimentate a benzina o diesel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.