in

La Cina inizia a razionare il carburante

Dopo il razionamento del carburante nel Regno Unito per mancanza di conducenti, la Cina ha iniziato a fare lo stesso

Mercato auto
Mercato auto

Ci stiamo avvicinando a una crisi energetica che sta mettendo l’accento sul carbone e sul gas naturale. Dopo il razionamento del carburante nel Regno Unito per mancanza di conducenti, la Cina ha iniziato a fare lo stesso: la fornitura di benzina è limitata a 1.000 yuan per cliente al giorno. Non c’è carbone. La ragione per cui la Cina ha iniziato a razionare il carburante in alcune stazioni di servizio – cosa che colpisce più direttamente il settore dei trasporti – è a causa dell’aumento dei costi all’ingrosso di benzina e diesel.

In uno scenario di crisi, il Paese asiatico cerca di stabilizzare i prezzi del carbone (che scarseggia) per limitare l’effetto che sta avendo anche sulla fornitura di energia elettrica. Infatti, i cittadini colpiti dai blackout (anche le imprese) utilizzano generatori elettrici, che funzionano a gasolio. Una palla di neve che non smette di crescere. Secondo i dati raccolti dal Financial Times, benzina e gasolio sono cresciuti del 20 per cento in Cina nell’ultimo mese, incoraggiati dall’aumento dei prezzi del carbone.

La soluzione del governo cinese è espandere la produzione in centinaia di miniere, oltre a importare carbone dall’Australia, dimostrando che la fine dell’uso dei combustibili fossili e la decarbonizzazione dell’economia in pochi anni è solo una chimera. Teniamo presente che, oltre alla crisi energetica, ci troviamo di fronte a un’enorme carenza di navi e container che trasportano merci e quindi il loro nolo (il costo del noleggio di una barca) è salito alle stelle.

Ciò interesserà praticamente tutti i settori, poiché è necessario per il riscaldamento, la produzione di elettricità, l’acqua calda sanitaria o nell’uso veicolare, come le auto a metano. Nel frattempo, stiamo pagando benzina senza piombo e diesel a prezzi che non vedevamo dal 2014 e la potenza sembra raggiungere il tetto.

Mercato Auto Gennaio 2019
Dopo il razionamento del carburante nel Regno Unito per mancanza di conducenti, la Cina ha iniziato a fare lo stesso

Ti potrebbe interessare: La partnership di Renault con Geely in Cina solleva interrogativi per Nissan

Lascia un commento