La Nuova 500 Elettrica potrebbe avere una variante dotata del Mild Hybrid

Fiat 500 ElettricaPer tutti quelli che avevano storto il naso all’idea che la Nuova 500 fosse solo alimentata elettricamente, c’è una proposta che potrebbe risultare più interessante. Il costruttore torinese pare stia ora pensando alla possibilità di virare dal punto di vista della tecnica che risiede sotto il cofano dell’attuale Nuova 500 Elettrica puntando su una variante Mild Hybrid. Si tratterebbe quindi di una motorizzazione più simile a quelle più diffuse oggi e comunque ancora apprezzate dal grande pubblico.

Pare infatti che a Torino sia in corso una valutazione in stato avanzato sulla possibilità di declinare la Nuova 500 anche in una variante alimentata da un propulsore Mild Hybrid. Nel nostro Paese, ma anche nel resto d’Europa, l’idea di uno sviluppo esclusivamente elettrico appare ancora lontano. Si pensi ad esempio ad una rete di ricarica scarsamente diffusa, ma anche al fatto che il concetto stesso di alimentazione elettrica appare ancora un po’ lontano rispetto a quello a cui siamo oggi abituati.

La piattaforma della nuova citycar di casa Fiat peraltro ben si adatta alla possibile introduzione di nuove varianti in termini di propulsore. Ne deriva che la possibilità derivante dall’installazione di un powertrain mild hybrid potrebbe diventare realtà con molta più semplicità. Lo stesso Olivier Francois aveva infatti ammesso che la piattaforma, sulla quale poggia la piccola elettrica di casa Fiat, permette l’installazione di altre tipologie di motori. In ogni caso al momento si è deciso di puntare solamente sulla variante alimentata elettricamente.

È evidente quindi che la soluzione più in linea agli standard attuali in materia di emissioni è legata proprio al sistema mild hybrid. A Torino dispongono già del 1.0 FireFly Mild Hybrid già utilizzato sulla Panda e sulla 500 tradizionale: proprio questo propulsore potrebbe essere utilizzato sulla nuova eventuale variante della Nuova 500.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.