in ,

L’esuberante Cupra UrbanRebel scende in pista

Il concept Cupra UrbanRebel, visto per la prima volta in occasione dell’IAA 2021 a Monaco, è sceso in pista con un ospite d’eccezione

Cupra UrbanRebel in pista

Il concept Cupra UrbanRebel, visto per la prima volta in occasione dell’IAA 2021 a Monaco, è sceso in pista con un ospite d’eccezione. A bordo c’era infatti il vicepresidente del comparto ricerca e sviluppo di Cupra, Werner Tietz, che ha indossato tuta e casco mettendosi alla guida della piccola sportiva del costruttore di Martorell.

La vettura, che ha il compito di rendere più sportiveggiante l’approccio alle citycar destinate ai centri cittadini, è chiaramente alimentata elettricamente e possiede un design decisamente interessante oltre che fortemente sportivo rispetto a tutte le possibili competitor che insistono nel suo medesimo Segmento.

Le impressioni di Tietz in merito alla spumeggiante Cupra UrbanRebel

In questo modo Werner Tietz ha dimostrato che la Cupra UrbanRebel non rappresentava un figurino statico destinato esclusivamente alle kermesse. La vettura possiede infatti doti prestazionali non indifferenti. I 100 km/h da fermo si raggiungono in appena 3,2 secondi di tempo, grazie anche ai 435 cavalli a disposizione di picco e ai 340 cavalli costantemente erogati dall’unità elettrica.

Cupra UrbanRebel in pista

“Cupra UrbanRebel rappresenta una dichiarazione audace del marchio! Dal nostro punto di vista l’elettrificazione non può e non deve essere noiosa. L’auto ha un output costante di circa 340 cavalli (250 kW), con picchi di potenza massima che raggiungono i 435 cavalli (320 kW). È davvero molto divertente da guidare. Chiaramente tutto ciò è più che sufficiente per portare l’auto da 0 a 100 km/h in appena 3,2 secondi. Il profilo aerodinamico dell’auto è stato studiato per ridurre al minimo la resistenza al moto. Il suo telaio e lo sterzo diretto conferiscono all’auto una maneggevolezza fuori dal comune”, ha ammesso Tietz nel video pubblicato da Carscoops.

In accordo con le caratteristiche stilistiche e aerodinamiche, la vettura appare particolarmente bassa da terra sebbene la lunghezza sia di 4 metri e l’altezza complessiva di 1,44 metri. Interessante il suono prodotto dalla UrbanRebel che imita quello che potrebbe fare una sportiva dotata di un propulsore tradizionale endotermico.

Lo sviluppo ha previsto la collaborazione di piloti come Jordi Gene o Mattias Ekstrom. Si basa invece sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen ed è anche più piccola della compatta Cupra Born: il debutto è atteso nel 2025.

Lascia un commento