Michelin presenta la gomma ecologica

Gomma Ecologica MichelinLa gomma ecologica, senza aria, che non si buca mai è quasi realtà. Difatti qualche giorno fa, durante uno degli ultimi incontri legati alla mobilità sostenibile, Michelin in accordo con General Motors ha annunciato l’avvio di ulteriori nuovi test per il prototipo di gomma “del futurodenominato Uptis.

Bisogna dire che la gomma Uptis non rappresenta un modello utile soltanto ad automobili elettriche. Tuttavia gli pneumatici che deriveranno dalla Uptis (senz’aria) verranno utilizzati su cerchi appositamente progettati innanzitutto per le vetture elettriche. Il termine Uptis indica Unique Puncture-proof Tyre System, un pneumatico quindi totalmente senza aria e esente da forature. Un vero progetto del futuro!

I test dedicati alle nuove gomme Uptis vengono realizzati utilizzando una flotta di Chevrolet Bolt EV negli Stati Uniti, in Michigan, in modo da riuscire ad equipaggiare le vetture che circolano normalmente già a partire dal 2024. Il fatto che si tratta di una vera e propria gomma ecologica deriva dalla struttura della soluzione stessa che permette di non incappare mai in forature. Ciò chiaramente si traduce non solo nella possibilità di viaggiare con più tranquillità, ma anche in un impatto ambientale sensibilmente rimodulato. In questo modo infatti si potranno ridurre le materie prime utili alla costruzione di nuovi pneumatici.

Di certo Michelin sta proseguendo sulla base del concept Vision, visto qualche tempo fa, che aveva come caratteristiche principali quattro aggettivi: Airless, Connected, 3D Printable e 100% Sustainable. Quello che un po’ destabilizza è il fatto che una grande casa produttrice di pneumatici annuncia un pneumatico privo di manutenzione e quasi eterno. Sicuramente però questa nuova tipologia di gomma per auto rivoluziona totalmente l’architettura e l’utilizzo dei materiali compositi capaci di supportare il peso di un’intera vettura e la velocità che questa riuscirà a mettere in pratica.

Pare che, sulla base di una stima proposta dalla stessa Michelin, vengano ogni anno smaltiti prematuramente circa 200 milioni di pneumatici spesso a causa di forature, usura irregolare o danneggiamenti derivanti dal manto stradale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.