in ,

Nuova Toyota bZ4X svelata: foto, interni, motori e prestazioni

Anteprima mondiale per il SUV elettrico Toyota bZ4X: ecco tutto quello che sappiamo

Toyota BZ4X

Svelato il nuovo SUV elettrico Toyota bZ4X. È la prima auto elettrica dedicata di Toyota, ha dimensioni simili alla Toyota RAV4 e sarà in vendita in Europa all’inizio di dicembre. Toyota si è precedentemente concentrata sulla tecnologia ibrida e sulle celle a combustibile a idrogeno, ma ora è pronta a produrre le proprie auto completamente elettriche con il sottomarchio “bZ” ( che sta per “oltre Zero”). È stato sviluppato con l’aiuto di Subaru e stiamo aspettando una versione Subaru Solterra, che arriverà presto.

La bZ4X sarà la prima di sette auto elettriche bZ ad apparire tra oggi e il 2025 come parte del piano di Toyota per il lancio di una gamma di 15 modelli completamente elettrici. Toyota ha rivelato un “concetto” bZ4X all’inizio di quest’anno e la versione di produzione è quasi identica, a parte un vero volante al posto di un giogo in stile aeronautico. Rispetto alla Toyota RAV4, la Toyota bZ4X è più bassa di 85 mm e il passo (la distanza tra le ruote anteriori e posteriori) è più lungo di 160 mm, liberando molto spazio all’interno. Toyota ha già anticipato che lo spazio per le gambe della bZ4X Concept è simile a quello della berlina Lexus LS.

Mantenendo la tradizione con le Toyota a propulsione ibrida, il concept presenta un aspetto esterno audace con molte linee nette e spigolose e un design della cabina posteriore, che conferisce al SUV un cofano notevolmente lungo. Poiché il bZ4X è completamente elettrico, una griglia convenzionale è stata sostituita con una piccola “bocca” appena sotto il cofano.

Le luci di marcia diurna ultrasottili si trovano sopra i fari a quattro lenti, mentre una barra luminosa corre proprio nella parte posteriore, sopra i fanali posteriori con effetto a lamelle. Un contrasto di materiali, comprese le plastiche nere lucide che rivestono i passaruota, completano il look. Da una prospettiva più funzionale, Toyota afferma che il bZ4X incorpora un pannello solare montato sul tetto per aiutare a caricare la batteria.

All’interno, Toyota bZ4X è piacevolmente semplice. L’abitacolo è dotato di un piccolo quadro strumenti e di un sistema di infotainment widescreen ben integrato, con l’uso di tessuto sulla plancia principale. Siamo lieti di vedere un volante adeguato, piuttosto che lo strano dispositivo trovato nel concetto, e il quadro strumenti è stato progettato per sedersi sopra il volante nell’occhio del guidatore. Il volante “One Motion Grip-control” montato nel concept potrebbe arrivare in Europa in un secondo momento.

Con i cinque posti a sedere, c’è un bagagliaio da 452 litri. È notevolmente più piccolo dei 580 litri che ottieni nell’ibrido RAV4, ma lo spazio per i passeggeri dovrebbe essere molto più generoso nel bZ4X. La capacità del bagaglio è ancora una dimensione ragionevole per un SUV di famiglia, anche se lontano dall’essere leader della categoria.

La nuova Toyota bZ4X utilizza un pacco batteria da 71,4 kWh con un’autonomia stimata di 450 km. Toyota punta a una cifra realizzabile, piuttosto che a una cifra migliore sulla carta rispetto ai suoi rivali ma difficile da replicare nel mondo reale. Collegandolo a un caricabatterie rapido da 150 kW sarà possibile ricaricarlo fino all’80% della capacità in mezz’ora.

Saranno disponibili modelli a trazione anteriore e integrale, rispettivamente da 201 CV e 215 CV. L’auto fa da 0 a 100 km orari in 8,4 secondi con la trazione anteriore – la stessa di una Skoda Enyaq – e 7,7 secondi con la trazione integrale più potente. Come con molte auto elettriche, è possibile guidare con un pedale se lo si desidera, con l’auto che rallenta notevolmente non appena togli l’acceleratore.

Toyota afferma che la batteria subirà un degrado molto inferiore rispetto ad altre auto elettriche, caricandosi al 90% della capacità anche dopo 10 anni o 150.000 miglia. Ogni singola cella è costantemente monitorata dal computer dell’auto, mentre la batteria è raffreddata ad acqua. Una pompa di calore opzionale aiuterà l’auto a perdere meno autonomia in condizioni di freddo.

Ti potrebbe interessare: Toyota lancerà la nuovissima Corolla Cross tra poco

Lascia un commento