Ora la Microlino è omologata

Due anni dopo la presentazione avvenuta a Ginevra, la Microlino ha ottenuto finalmente l’omologazione UE! La Microlino, della quale avevamo già parlato qui, aveva suscitato parecchio interesse già alla presentazione per via di un’impostazione decisamente simile alla nota Isetta costruita nel 1953 dalla Iso di Bresso, in provincia di Milano. All’epoca ne furono vendute ben 160 mila unità, comprese quelle prodotte dal ’55 al ’62 da BMW.

Rispetto alla Isetta, la Microlino misura 15 centimetri in più visto che la lunghezza arriva ora a 240 centimetri. La caratteristica inconfondibile rimane invece la porta di accesso unica posta sull’anteriore.

Il cambiamento più interessante va invece ricercato nella motorizzazione; se negli anni ’50 la Isetta montava un monocilindrico a benzina, la Microlino di oggi dispone di un motore elettrico. L’alimentazione può essere inoltre scelta tra due differenti specifiche di potenza: una con batterie da 8 kW/h e una con 14 kW/h. Con un tempo di ricarica stimato in 4 ore si possono percorrere 126 chilometri nel primo caso e 202 nella configurazione più prestante.

C’è da dire che all’interno del progetto Microlino non manca una partecipazione italiana, visto che la produzione sarà operata dalla Tazzari EV di Imola. Si tratta di un’azienda nata nel 2007 e specializzata in auto elettriche che partecipa tra l’altro per il 50% della società svizzera Micro Mobility System.

In base a quanto affermato dalla Reuters, nel 2019 dovrebbero essere prodotte tra le 1.500 e 2.000 Microlino. Bisogna dire però che lo stabilimento della Tazzari EV può produrre anche 5.000 esemplari l’anno, con possibilità di ampliamento.

In casa Micro Mobility System c’è grande entusiasmo vista la recente omologazione europea della vettura, ma anche considerando il numero delle prenotazioni che pare si aggiri intorno alle 7.200 unità. Trattandosi di pre ordini, le Microlino dovranno essere confermate solo dopo il pagamento della vettura con un prezzo fissato in 12.600 euro. Mica male!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.