in

Polestar 3: confermata la data di rivelazione

Polestar 3 sarà svelato il prossimo 12 ottobre: ecco cosa sappiamo sul nuovo SUV della casa svedese

Polestar 3

Il nuovo SUV elettrico Polestar 3 sarà svelato il prossimo mese. Il modello sarà offerto con una batteria da 107 kWh, che offre un’autonomia di oltre 600 km nel modello entry-level a lungo raggio, secondo i dettagli pubblicati dal fornitore di dati automobilistici CAP HPi, con specifiche ufficiali che saranno annunciate dall’azienda svedese il 12 ottobre.

Confermata la data di debutto del SUV Polestar 3

La potenza di Polestar 3 deriverà da due motori, che erogheranno 489 CV a lungo raggio e lo spingono da 0 a 100 km/h in 5,0 secondi. Sarà offerto anche un modello Performance più potente. La potenza aumenta a 517 CV e il tempo da 0 a 100 viene ridotto a 4,7 secondi. Tuttavia, l’autonomia scende a 560 km. La velocità massima per entrambi i modelli è di 210 km orari.

Polestar 3 siede sulla nuova piattaforma SPA2 e pesa 2.584 kg. Sarà disponibile per l’ordine immediatamente dopo la sua presentazione il mese prossimo. Sarà quindi seguito sul mercato da un SUV-coupé dal tetto più sbarazzino, chiamato Polestar 4, che rivaleggerà con Audi Q4 E-tron Sportback e  la Volkswagen ID 5.

Il 4 siederà tra la berlina Polestar 2 e il SUV Polestar 3. Sarà lanciato nel 2023 come ingresso in quello che l’azienda definisce “uno dei segmenti di mercato più competitivi in ​​termini di domanda, prestazioni e design”. Il 4 sarà affiancato un anno dopo dal nuovo gran tourer Polestar 5.

Polestar ha rilasciato una serie di immagini in anteprima in vista della presentazione del Polestar 3, inclusa una nuova dal retro, che lo mostra completamente non mascherato.  In precedenza, Polestar ha mostrato il veicolo di lato, dimostrando che questo non sarà un semplice adattamento dell’attuale berlina Polestar 2 o del suo precedente super-ibrido 1 basato su Volvo.

Polestar 3

Sono presenti spunti stilistici familiari di Polestar: i fari a LED “Thor’s Hammer” a forma di Y, le pinze dei freni gialle, la barra luminosa posteriore avvolgente e il rivestimento laterale massiccio, ad esempio. Ma la silhouette sbarazzina del nuovo SUV è completamente nuova, più strettamente correlata all’imminente Polestar 5 grand tourer ( rivelata nei brevetti di design ) di quanto non lo sia la 2.

Ti potrebbe interessare: Volvo testerà i camion a celle a combustibile in Europa nel 2025