in ,

Presentata la nuova Skoda Karoq: ecco come si rinnova

A quattro anni dal debutto ecco il restyling della Skoda Karoq, un aggiornamento utile a riportare in sesto l’estetica dell’apprezzato SUV

Skoda Karoq

Dopo quattro anni dal debutto, Skoda presenta il restyling della Skoda Karoq ovvero un aggiornamento utile a riportare in sesto l’estetica di un SUV comunque particolarmente apprezzato in accordo con dotazioni tecnologiche riviste e portate al passo con i tempi. Per vederla in concessionaria bisognerà attendere maggio del 2022 con un costo di partenza pari a 27.000 euro.

Oggi la Skoda Karoq è infatti il secondo modello più venduto del listino Skoda in tutto il mondo. Ora, giunto a metà carriera, la cugina di Volkswagen Tiguan e Seat Ateca raggiunge quindi una nuova maturità rivedendo il suo stile. Un passaggio necessario per ridare carattere al modello.

Skoda Karoq

Rinnovo misurato per la Skoda Karoq

La parte rinnovata più consistenza sulla Skoda Karoq è rappresentata dal frontale che muta in accordo con una nuova mascherina ora più larga, fari a LED più sottili e affilati dotati anche della tecnologia Matrix LED in optional. Nuovo è anche il paraurti in tinta con la carrozzeria che presenta una grossa presa d’aria.

Qualche cambiamento si ritrova anche sulla sezione posteriore dove un nuovo spoiler più allungato si abbina al nuovo fascione completamente ridisegnato. I fanali anche in questo caso sono più larghi con un andamento più dinamico e tecnologia Full LED già di serie. L’aggiornamento apportato sulla Skoda Karoq introduce anche miglioramenti all’efficienza aerodinamica. Il coefficiente di resistenza ha subito infatti una riduzione del 9% fino a raggiungere un valore pari a 0,30 per quanto riguarda quindi il Cx: in questo modo la Karoq diviene una delle vetture più aerodinamiche del suo Segmento.

Skoda Karoq

Si contano poi due nuove colorazioni per la carrozzeria (Arancio Sunset e Grigio Grafite) e nuovi cerchi in lega con elementi in plastica che permettono di ridurre le turbolenze e quindi ottimizzare ulteriormente l’efficienza aerodinamica.

C’è il nuovo pacchetto Eco

Sono quattro gli allestimenti a disposizione di chi sceglie la nuova Skoda Karoq: Ambition Executive, Style e Sportiline. Debutta però il pacchetto Eco che aggiunge materiali sostenibili agli interni della Karoq, a cominciare da rivestimenti per i sedili in pelle vegana o realizzati con materiali riciclati. Cambia il sistema multimediale, con schermo da 8 o 9,2 pollici sempre connesso tramite eSIM, e l’illuminazione ambientale a LED ora migliorata. Nuova e digitale la strumentazione con schermo da 8 o 10,25 pollici, in base all’allestimento scelto. Inclusa anche la connettività tramite Android Auto e Apple CarPlay, con ricarica dello smartphone in modalità wireless opzionale.

La gamma di propulsori prevede due diesel e tre benzina. La Skoda Karoq si può avere partendo da un 3 cilindri 1.0 TSI Evo da 110 cavalli di potenza e 200 Nm di coppia. Si passa poi al 4 cilindri da 1.5 litri TSI Evo da 150 cavalli e 250 Nm di coppia, disponibile col cambio manuale a 6 rapporti o automatico a 7 marce. Quindi c’è il 2.0 TSI da 190 cavalli che è invece riservato alla Sportline con trazione integrale e cambio DSG a 7 marce. Il 4 cilindri diesel è invece disponibile con potenze da 116 o 150 cavalli, con quest’ultimo abbinato a trazione anteriore o su tutte e quattro le ruote.

Skoda Karoq

Fra le diverse novità c’è anche la presenza di validi sistemi di assistenza alla guida che completano il quadro di questa nuova Skoda Karoq. Il pacchetto Travel Assistant permette di disporre da cinque a otto sistemi di assistenza, compreso cruise control predittivo, riconoscimento della segnaletica stradale e mantenimento della corsia attivo. In optional si può avere anche la possibilità di far reagire la vettura in accordo con collisioni imminenti per prevenire o minimizzare le conseguenze derivanti da un possibile impatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.