Sostituzione freni dell’auto: consigli utili

È tempo di vacanze e, prima di partire per un lungo viaggio è bene far controllare la propria auti per affrontare il tragitto in completa tranquillità e sicurezza. In questo contesto la sostituzione dei freni dell’auto è fondamentale, sia che si tratti, ad esempio, di un freno Brembo di un’Alfa Mito o quelli di una qualsiasi altra auto, in quanto la sicurezza viene prima di tutto.

 

Il nostro consiglio è quello di procedere all’acquisto di pastiglie originali, in modo da non rischiare di veder ridotta l’efficacia frenante o di dover sopportare fastidiosi fischi ad ogni intervento sul pedale.

 

Il consumo e l’usura delle pastiglie freno dipendono dallo stile di guida e variano a seconda dei percorsi: guidando in città ad esempio, basta pensare a quante volte si deve frenare in prossimità di un semaforo. Frenando spesso dunque, sulle strade urbane le pastiglie freno si consumano maggiormente piuttosto che in autostrada.

 

Le auto di ultima generazione sono quasi tutte dotate di spie o indicatori luminosi che segnalano l’usura delle pastiglie tramite un sensore posto sulle stesse. Se la vostra auto ha però qualche annetto, considerate che le pastiglie dei freni vanno sostituite ogni 30.000 / 40.000 km, quando lo spessore è inferiore ai 2-3 millimetri.

 

Ci si può anche accorgere che le pastiglie dei freni sono da cambiare quando sentiamo una frenata troppo lunga dell’auto o se avvertiamo un forte rumore metallico proveniente dalle ruote anteriori o ancora se sentiamo un’eccessiva lunghezza della corsa del pedale del freno. Se dovessimo riscontrare uno dei casi elencati sopra è molto probabile che dobbiamo sostituire le pastiglie dei freni: se non effettuiamo la sostituzione rischiamo di danneggiare seriamente i dischi freno.

 

I freni a disco, presenti sulle ruote anteriori delle auto, sono dei dischi di acciaio o di ghisache frenano la vettura grazie a un sistema a pinza. Quando schiacci il freno, infatti, le pastiglie premono sui dischi freno creando attrito e l’auto rallenta o si ferma. I dischi per frenare sono dunque i maggiori responsabili della tua sicurezza in auto e di quella degli altri automobilisti. Prendersene cura, con controlli periodici o ai primi segnali sospetti, ti mette al riparo da eventuali sinistri e da incidenti che potrebbero essere fatali. Per questo è importante capire quando cambiare i dischi freno auto.

 

Per controllare l’usura dei dischi dei freni, il meccanico deve fare un’ispezione visiva per verificare lo stato generale dei dischi. Deve controllare che sulle fasce frenanti non ci siano cricche, le crepe che si formano quando il disco lavora a temperature molto alte.

 

Poi, deve verificare se ci sono delle chiazze blu, segno evidente di surriscaldamento. Infine, deve accertarsi che lo spessore del disco non si sia ridotto. Se il disco ha la fascia frenante con uno spessore vicino al minimo consentito, allora è il caso di sostituirlo. Dunque sempre meglio controllare l’auto prima di partire per le vacanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.