in

Suzuki sviluppa anche servizi e infrastrutture per la transizione ecologica

Il brand adotta nuove politiche nel campo della ricerca e sviluppo per ridurre il suo impatto ambientale

Suzuki logo

Quando Suzuki parla di futuro sostenibile non si limita a proporre una gamma di auto, moto e fuoribordo moderni e dal basso impatto ambientale, ma è impegnata da oltre 10 anni a combattere il cambiamento climatico adottando nuove politiche nel campo della ricerca e sviluppo oltre che in quello della produzione, della distribuzione e del marketing, fino alla riorganizzazione degli uffici. L’obiettivo è contrastare il surriscaldamento globale e lasciare alle prossime generazioni un pianeta sano in cui vivere.

Per sfruttare a pieno il potenziale di questa rivoluzione green, la casa automobilistica giapponese ha definito il piano ambientale Suzuki Enviromental Vision 2050. Si tratta di una strategia a lungo termine presentata da Toshihiro Suzuki, presidente di Suzuki Motor Corp., a febbraio del 2021.

Suzuki: il brand giapponese punta sul green a 360°

All’interno di questo progetto, il brand giapponese ha esposto un piano quinquennale (da aprile 2021 a marzo 2026) battezzato “Sho-Sho-Kei-Tan-Bi”, l’abbreviazione di cinque parole giapponesi che significano “più compatto, di meno, più leggero, più contenuto, più ordinato”. Cinque parole che insieme rappresentano il nuovo punto di partenza nello sviluppo di un futuro più elettrificato e meno impattante.

Al centro del Piano Ambientale Suzuki ci sono i clienti. Sulla base delle loro esigenze, unite alla necessità di abbattere le emissioni di CO2 durante l’utilizzo del mezzo e nel ciclo produttivo, verranno realizzati nuovi modelli dall’impatto ambientale contenuto, ma senza accelerare la scelta del consumatore finale, non ancora del tutto pronto alla transizione verso la mobilità elettrificata.

Suzuki non intende forzare i tempi e punta al progresso tecnologico adottando alcune soluzioni sfruttabili nel breve periodo. Il presidente ha dichiarato che considerano i cinque anni di questo piano come un periodo in cui creare le basi per sviluppare le tecnologie di elettrificazione in vista del 2030 e promuoveremo in modo proattivo vari sviluppi tecnologici per raggiungere questo obiettivo.

L’intento di Suzuki è contribuire allo sviluppo di una società sostenibile. Tale processo sarà attuato attraverso soluzioni elettrificate per la mobilità e un piano ambientale che prevede un cambiamento organizzativo e industriale.

Questa nuova struttura permetterà all’azienda di entrare in sintonia con la vita delle persone, fornendo loro nuove soluzioni per il trasporto urbano e personale. Il tutto, partendo dall’ampia gamma di auto, moto e fuoribordo.

L’obiettivo primario del marchio giapponese è quello di superare il semplice concetto di vettura o motocicletta, offrendo nuove soluzioni a tutte le forme di mobilità. Per fare questo occorre avere una visione olistica di quelle che saranno le necessità delle persone, concentrando le forze sullo sviluppo dei prodotti, dei servizi e delle infrastrutture che i mezzi richiederanno.