Tesla crolla in Borsa a causa degli ordini a picco in Cina

Le azioni di Tesla sono crollate a metà pomeriggio dopo che è uscito un rapporto secondo cui una fonte interna ha confermato che i nuovi ordini sono in caduta libera in Cina, un mercato importante per Tesla. Il report in questione è uscito su The Information. Sulla base di una fonte anonima, la pubblicazione ha affermato che i nuovi ordini netti di Tesla sono scesi a 9.800 il mese scorso, che è significativamente in calo rispetto al mese precedente e da un massimo di oltre 21.000 a marzo.

“Gli ordini netti mensili dell’azienda in Cina sono scesi a circa 9.800 a maggio da oltre 18.000 ad aprile, secondo una persona a conoscenza dei dati. Il forte calo riflette un drastico cambiamento nell’appetito dei consumatori cinesi per Tesla, il cui fondatore Elon Musk ha lo status di celebrità lì. Gli ordini sono aumentati a gennaio dopo l’uscita del SUV Model Y, per poi diminuire lentamente prima del cratere del mese scorso. A marzo, la casa americana aveva 21.000 ordini netti. Anche su base settimanale, gli ordini finora non hanno mostrato alcun segno di ripresa, ha detto questa persona”.

Il rapporto collega il calo degli ordini a “disclamazione pubblica e critiche del governo” su alcune delle azioni di Tesla in Cina di recente, inclusa la gestione del cliente che ha organizzato diverse dimostrazioni per un incidente che ha avuto nel suo veicolo all’inizio di quest’anno. La casa americana ha finito per rilasciare un intero rapporto sull’incidente per essere più trasparente sulla strana situazione. Dopo la pubblicazione del nuovo rapporto, le azioni di Tesla sono diminuite di circa il 4%, cancellando miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

Ti potrebbe interessare: Tesla abbandona il radar e basa Autopilot solo sulla telecamera

Andrea Senatore

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di motori, esperto di tutto quello che riguarda Alfa Romeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.