in

Tesla registra un utile netto di oltre 1 miliardo di dollari nel secondo trimestre

Tesla
Tesla

Tesla ha registrato un utile netto di 1,14 miliardi di dollari (GAAP) per il secondo trimestre, superando per la prima volta il miliardo di dollari. Si tratta di un fatturato di 11,96 miliardi di dollari, realizzato principalmente dalla vendita di automobili. I ricavi complessivi del settore automobilistico ammontavano a 10,21 miliardi di dollari, di cui solo 354 milioni di dollari provenivano dalla vendita di crediti regolatori, meno che in qualsiasi altro anno.

Per fare un confronto, nel primo trimestre del 2021, Tesla ha generato un fatturato di 10,389 miliardi di dollari USA (circa 8.593 miliardi di euro) e un surplus di 438 milioni di dollari USA (circa 362 milioni di euro). Tesla ha affermato che ciò è dovuto principalmente ai costi inferiori riportati in  modo che la tendenza continui.

Nel primo trimestre l’azienda californiana aveva realizzato il settimo profitto trimestrale consecutivo. Tesla sta andando sempre più rafforzandosi qui, avendo registrato un profitto in otto trimestri consecutivi con il 2020 che è stato il loro primo anno redditizio dall’inizio.

Per le operazioni, ha detto stasera Tesla, ha lavorato “estremamente duramente” per mantenere operative le fabbriche di Fremont e Shanghai. Con successo, sembra, poiché il margine operativo della società si è attestato all’11%, rispetto al 5,7% del primo trimestre. Il margine operativo misura quanto profitto realizza un’azienda su un dollaro di vendite. Tesla ha affermato che l’aumento è dovuto principalmente alla crescita dei volumi e alla riduzione dei costi.

Nel secondo trimestre del 2021, Tesla ha stabilito nuovi record consegnando 201.250 auto elettriche ai clienti e costruendo 206.421 veicoli tra aprile e giugno. Mentre il Model 3 e il Model Y erano gli unici responsabili del  precedente record di consegne nel primo trimestre del 2021 con 184.800 veicoli, il record del secondo trimestre includeva nuovamente i model S e X, le cui versioni riviste Tesla ha presentato alla fine di gennaio.

Ci sono voluti fino al secondo trimestre per iniziare a produrre le versioni aggiornate in modo che il rapporto del secondo trimestre elencasse 2.340 Model S/X costruiti e 1.890 Model S/X consegnati: Tesla non scompone mai i singoli modelli ma combina le due grandi serie di modelli e le due Model 3 e Model Y più piccoli. Poiché il Model X revisionato non è ancora stato consegnato, le cifre menzionate erano attribuibili al  Model S . Tesla ha consegnato le prime unità l’11 giugno, quindi le 1.890 unità sono state consegnate entro 20 giorni.

Allo stesso tempo, nell’ultima chiamata sugli utili, Tesla ha indicato le “sfide della catena di approvvigionamento”, in particolare quando si tratta di semiconduttori. Ciò è stato particolarmente impegnativo in quanto la società ha visto la domanda globale di veicoli a “livelli record” in modo che “la fornitura di componenti avrà una forte influenza sul tasso di crescita delle nostre consegne per il resto di quest’anno”, secondo Tesla. Ancora una volta, le auto Tesla prodotte in Cina sono diventate una percentuale maggiore del mix e la società ora considera Giga Shanghai il suo “hub principale per l’esportazione di veicoli”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *