in

Tesla Semi mostra qualche cambiamento nelle nuove foto

Nuove foto mostrano qualche piccolo cambiamento di design per il camion elettrico

Tesla Semi
Tesla Semi

Nel 2017, Tesla ha voluto mostrare il suo primo camion elettrico e ha presentato la Tesla Semi. Si trattava di un camion elettrico che prometteva di rivoluzionare il trasporto su strada e prevenire l’emissione nell’atmosfera di migliaia di tonnellate di gas inquinanti. Ma sono passati cinque anni e la Tesla Semi non ha ancora fatto la sua comparsa.

Piccoli cambiamenti di design per Tesla Semi

I ritardi non sono estranei all’azienda americana, quindi non sorprende che anche per questo veicolo stia facendo aspettare i suoi clienti. Ma quell’attesa sembra stia per finire e dall’azienda hanno aggiornato le immagini promozionali della Semi. Una nuova raccolta di foto mostra il noto design del veicolo elettrico da trasporto, ma con diversi aggiornamenti che lo avvicinano a un modello di produzione più fattibile.

Secondo Elon Musk, Tesla Semi raggiungerà gli acquirenti entro la fine dell’anno, anche se le prime consegne dovrebbero avvenire all’inizio del 2023. Secondo le dichiarazioni di Musk, la Semi avrà caratteristiche leggermente diverse nella configurazione finale. All’esterno, il Semi ha grandi specchietti esterni in nero.

Le maniglie delle porte sono dello stesso colore e le modanature possono essere viste sul retro della cabina. Le ruote posteriori sono esposte, quindi viene offerta un’immagine molto riconoscibile, ma con sottili differenze che forniscono un’altra immagine senza perdere lo stile originale.

Tesla Semi

Per quanto riguarda gli interni di Tesla Semi, si possono trovare anche differenze. La consolle centrale è stata modificata ed è cambiato il volante, con la presenza di comandi per averli più a portata di mano. Tutte queste modifiche si avvicinano a una possibile versione di produzione del modello di camion elettrico.

In termini di prestazioni, si prevede che offrirà finalmente un’autonomia compresa tra 483 e 805 chilometri, a seconda del pacco batteria scelto. Il modello avrà tre motori indipendenti sugli assi posteriori. Grazie a loro raggiungerà un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h in 20 secondi.

Ti potrebbe interessare: Tesla Model Y: a Berlino saranno prodotte 2 mila unità a settimana

Tesla Semi
Tesla Semi: nuove foto mostrano qualche piccolo cambiamento di design per il camion elettrico