in

Vendite auto in Italia: a novembre nuovo crollo per il mercato

Ecco i dati di vendita di nuove auto in Italia dopo 11 mesi di 2021

vendite auto italia

Sono ancora in calo le vendite di auto in Italia. I dati ufficiali rilasciati in queste ore confermano il nuovo crollo delle consegne, legato anche alla crisi dei chip, di nuove auto in Italia nel corso del mese di novembre. L’undicesimo mese dell’anno, infatti, si è chiuso con un totale di 104 mila unità consegnate in tutta Italia e con un calo del -24.6% nel confronto con i dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno.

Da segnalare che il calo principale riguarda le alimentazioni tradizionali. Le vendite di auto a benzina sono in calo, infatti, del -58% mentre le vendite di auto diesel sono in calo del -64% nel corso del mese di novembre. Risultati negativi anche per il metano con vendite in calo del -52%. Cresce il GPL con vendite che migliorano del +1.4% rispetto allo scorso anno.

Le auto ibride continuano a rappresentare un riferimento del mercato con 33 mila unità elettrificate distribuite (+217%) e oltre 5 mila ibride plug-in (+440%). Le auto elettriche vendute a novembre sono quasi 7 mila con un miglioramento del +551% rispetto ai dati dello scorso anno. L’effetto degli incentivi, quindi, è evidente riuscendo a trascinare i risultati dei modelli elettrificati.

vendite auto italia

Crollano le vendite rispetto al 2019

Resta positivo, nonostante diversi mesi di calo consecutivo, il dato relativo al parziale annuo. Le vendite di nuove auto in Italia nel corso del 2021 sono state pari a 1,37 milioni di unità con un miglioramento del +8.6% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno. Il confronto con il 2019 (ultimo dato pre-pandemia) certifica in modo chiaro e incontrovertibile l’emergenza del mercato delle quattro ruote italiano.

Rispetto ai dati raccolti nel 2019, infatti, sono andate “perse” oltre 400 mila unità vendute. Il calo percentuale registrato nel 2021 rispetto al 2019 è, infatti, pari al -22.8%. Gli incentivi, quindi, non sono riusciti a rilanciare il settore anche per via dell’emergenza legata ai semiconduttori che sta rallentando le consegne e la disponibilità di nuove vetture.

Nel corso del 2021 sono state vendute 125 mila unità plug-in, tra ibride e elettriche, con un miglioramento del +704%. In particolare, le elettriche BEV sono oltre 61 mila con un miglioramento del +530%. Le ibride non plug-in toccano quota 400 mila unità vendute di cui 307 mila sono mild hybrid. Le vendite complessive sono in crescita del +297%. Le benzina calano del -47% mentre le diesel fanno segnare un calo del -56%.

Stellantis guida le vendite di auto in Italia

A guidare il mercato italiano delle quattro ruote è, naturalmente, il gruppo Stellantis. L’azienda nata dalla fusione tra FCA e PSA ha totalizzato 36 mila unità vendute nel corso del mese di novembre, con un calo del -33% rispetto ai dati dello scorso anno. Alle spalle di Stellantis troviamo Volkswagen con 15 mila unità vendute ed un calo del -28%.

Nel parziale annuo, invece, Stellantis si porta a 519 mila unità vendute con un miglioramento del +6.39% rispetto allo scorso anno (un dato in linea con l’andamento dell’intero mercato). Volkswagen segue al secondo posto con 221 mila unità vendute ed un miglioramento del +8% rispetto allo scorso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.