in

Volkswagen inaugura la prima innovativa stazione di ricarica Flexpole

L’installazione proseguirà in Germania e nel resto dell’Europa

Volkswagen Elli Flexpole

Il Gruppo Volkswagen e Shell stanno portando avanti insieme l’espansione dell’infrastruttura di ricarica per la mobilità elettrica. Ieri, la prima innovativa stazione di ricarica Elli Flexpole da 150 kW è stata messa in funzione presso una stazione di servizio Shell a Gottinga (Germania).

La stazione di ricarica di Elli – marchio di VW – dispone di un esclusivo sistema di accumulo della batteria che consente il collegamento a una rete a bassa tensione. Grazie a questa nuova tecnologia, le stazioni di ricarica possono essere installate in modo semplice e flessibile e l’espansione della rete può essere accelerata. Dopo il successo delle prove, le due aziende prevedono di installare la stazione di ricarica Flexpole anche in altre città della Germania e in Europa.

Volkswagen Elli Flexpole
Volkswagen Elli Flexpole

Volkswagen: in Germania è stata inaugurata la prima stazione di ricarica Flexpole

Tobias Bahnsen, Head of Shell E-Mobility responsabile per Germania, Austria e Svizzera, ha detto che, con le stazioni di ricarica Elli Flexpole di VW, possono dare un contributo importante alla necessaria espansione dell’infrastruttura di ricarica in luoghi in cui sarebbe altrimenti difficile per la ricarica rapida.

Shell è già uno dei maggiori fornitori di infrastrutture di ricarica a casa, al lavoro, sui lampioni stradali e nelle stazioni di servizio. Vogliono fare la loro parte per consentire ai clienti di passare a un veicolo elettrico e ridurre così le emissioni di CO2 nel settore dei trasporti.

Simon Löffler, Chief Commercial Officer di Elli, ha invece dichiarato che la rapida espansione dell’infrastruttura di ricarica è un prerequisito per il successo della mobilità elettrica. Contribuiscono a questo viaggio con le loro innovazioni come Elli Flexpole.

Può essere installata quasi ovunque senza grandi lavori di costruzione, il che la rende ideale per configurare rapidamente le opzioni di ricarica rapida. Sono lieti di aver trovato in Shell un partner forte che, come loro, desidera espandere la rete di ricarica in Germania e in tutto il Vecchio Continente.

Il governo tedesco si è posto l’obiettivo di avere almeno 1 milione di punti di ricarica disponibili per i conducenti di auto elettriche entro il 2030. Secondo la Federal Network Agency, il numero di colonnine di ricarica è aumentato notevolmente lo scorso anno da circa 21.000 a un totale di oltre 80.000.

Di questi, circa 67.000 sono punti di ricarica standard e circa 13.000 sono con ricarica rapida. Un’espansione più rapida dell’infrastruttura di ricarica è ritardata a causa della necessità di trasformatori speciali con tempi di consegna attualmente lunghi. Inoltre, circa 900 gestori di rete di distribuzione tedeschi hanno requisiti diversi per i trasformatori.

Le colonnine di ricarica di Elli permettono velocità di ricarica fino a 150 kW

Con la soluzione Elli Flexpole è stato possibile superare uno dei maggiori ostacoli all’espansione. I caricatori Flexpole possono essere collegati direttamente alla rete a bassa tensione grazie al sistema di batterie integrato, senza la necessità di un trasformatore speciale o di costosi lavori di costruzione. Di conseguenza, il tempo di installazione è notevolmente ridotto.

Allo stesso tempo, le stazioni di ricarica Flexpole consentono una velocità di ricarica fino a 150 kW. A seconda del veicolo, è possibile recuperare fino a 160 km di autonomia in soli 10 minuti.

Shell mira a diventare un’azienda con zero emissioni nette di CO2 entro il 2050. Un’importante componente strategica per raggiungere questa ambizione è lo sviluppo di diverse infrastrutture per i veicoli elettrici.

Volkswagen Group Technology raggruppa le attività a livello di gruppo nei settori della batteria, della ricarica e dei componenti elettronici e supporta i marchi come fornitore di tecnologia interna insieme alle sue controllate PowerCo (batterie) ed Elli (ricarica ed energia).

Con la rete di Elli, il Gruppo Volkswagen fornisce l’accesso alla più grande rete di ricarica per la mobilità elettrica in Europa. In oltre 500.000 punti di ricarica presso circa 950 fornitori in 28 paesi, i clienti accedono a un’esperienza di ricarica comoda e transfrontaliera.

L’obiettivo del gruppo automobilistico tedesco è quello di diventare il principale fornitore di un ecosistema energetico e di ricarica intelligente. Entro il 2025 verrà creata una rete globale di un totale di 45.000 punti di ricarica ad alta potenza (HPC) fino a 350 kW.

Entro la fine del 2022, il Gruppo VW aveva già collegato alla rete un totale di circa 15.000 punti di ricarica rapida con le sue controllate Ionity, Ewiva e i partner strategici BP e Iberdrola in Europa, Electrify America negli Stati Uniti e CAMS in Cina. Entro la fine del 2023, si prevede che saranno disponibili circa 10.000 punti di ricarica HPC nel Vecchio Continente e fino a 25.000 in tutto il mondo.