Audi A1 non otterrà una nuova generazione

Il CEO di Audi Markus Duesmann ha rivelato che l’ A1 vive l’ultima fase della sua carriera. Parlando con Automotive News Europe, Duesmann ha dichiarato: “Sappiamo che offrire motori a combustione nei segmenti più piccoli in futuro sarà piuttosto difficile perché i costi aumenteranno”. Di conseguenza, l’azienda “non avrà un successore della A1”.

Il CEO di Audi Markus Duesmann ha rivelato che l’ A1 vive l’ultima fase della sua carriera

Non si sa quando il modello verrà interrotto, ma è probabile che la sua fine avverrà tra diversi anni poiché la berlina è stata ridisegnata nel 2018. Detto questo, le vendite sono diminuite negli ultimi anni. Audi ha venduto 96.576 unità in Europa nel 2016, ma le vendite sono scese a 77.868 unità nel 2019. Sono crollate a 58.224 unità l’anno scorso, ma gran parte di quel calo può essere probabilmente attribuito alla pandemia di coronavirus.

Oltre a rivelare che la A1 alla fine verrà eliminata, Duesmann ha notato che la società si sta allontanando dagli ibridi plug-in in quanto sono semplicemente una “tecnologia ponte verso la mobilità elettrica”. Ha continuato dicendo che Audi non cercherà di aumentare le vendite di ibridi plug-in poiché vogliono passare a “veicoli completamente elettrici il prima possibile”.

A proposito di ciò, Audi lancerà veicoli elettrici solo a partire dal 2026 e i motori a combustione interna saranno eliminati, tranne che in Cina, entro il 2033. Sebbene ciò sia già noto, il dirigente ha affermato che ci saranno “enormi differenze tra le diverse regioni world” per quanto riguarda il futuro mix di propulsori. In particolare, Duesmann ritiene che i modelli ICE rappresenteranno meno del 20% delle vendite in Europa entro il 2030. I numeri in Cina e negli Stati Uniti dovrebbero essere più alti, ma il dirigente non ha fornito dati per quei paesi.

Ti potrebbe interessare: Audi Grand Sphere mostra in anteprima il successore della A8

Andrea Senatore

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di motori, esperto di tutto quello che riguarda Alfa Romeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.