in

BMW i3: ufficializzata la fine della carriera

L’elettrica di BMW uscirà di produzione in estate

BMW i3

Dopo oltre 8 anni di carriera si avvicina sempre di più la fine della produzione della BMW i3. La city car premium, un progetto completamente slegato dal resto della gamma elettrificata della casa bavarese, è prossimo all’uscita di scena dopo aver raccolto circa 220 mila ordini in tutto il mondo nel corso dopo essere stata presentata ufficialmente nel luglio del 2013. Vediamo tutti i dettagli:

BMW interromperà la produzione della BMW i3

La BMW i3 è pronta ad uscire dalle linee produttive dello stabilimento di Lipsia dove viene prodotta dalla fine del 2013. Come annunciato in queste ore, infatti, la produzione terminerà nel corso del prossimo mese di luglio andando a chiudere la carriera della vettura che per diversi anni è stata il riferimento dell’offerta elettrificata di casa BMW, oramai concentrata sulla realizzazione di modelli ben più moderni come la BMW iX. 

Nel corso degli anni, BMW ha aggiornato costantemente la sua BMW i3, introducendo un importante restyling nel corso del 2017 e portando sul mercato anche una versione dal carattere sportivo, la i3 S in grado di erogare fino a 184 CV. La vettura ha ricevuto diversi aggiornamenti anche per quanto riguarda l’autonomia, passando da appena 22 kWh a 38 kWh per quanto riguarda la capacità del pacco batteria.

BMW i3

BMW, per il futuro, punterà su soluzioni diverse dall’attuale BMW i3. Il nome potrebbe tornare sul mercato, per indicare una futura versione della BMW Serie 3, ma non ci saranno ulteriori segmento B a zero emissioni firmate BMW. Il ruolo della vettura, almeno in parte, verrà preso dai modelli a zero emissioni di MINI. Il brand britannico del gruppo BMW ha in cantiere diversi progetti a zero emissioni e potrebbe avere tutte le carte in regola per lanciare una city car in grado di diventare un importante riferimento della mobilità a zero emissioni del futuro.

Per quanto riguarda la BMW i3, invece, la carriera si chiude dopo tanti anni caratterizzati da risultati non straordinari (anche per via di un mercato non ancora pronto per le auto elettriche). In futuro, la vettura occuperà un ruolo di primo piano nella storia dell’elettrificazione del marchio BMW avendo aperto la strada per il lancio dei nuovi modelli del brand.