in

BMW M Hybrid V8: le due auto partiranno dalla quarta fila

La sessione della classe GTP è terminata con un settimo e un ottavo posto

BMW M Hybrid V8 Roar Before the 24

Il Roar before the 24, il tradizionale evento di test di tre giorni che avviene una settimana prima della 24 Ore di Daytona, si è concluso domenica con le sessioni di qualificazione che hanno determinato la griglia di partenza della gara vera e propria.

Le due BMW M Hybrid V8 schierate hanno terminato la sessione della classe GTP al settimo e ottavo posto e sabato prossimo inizieranno l’apertura della stagione dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship dalla quarta fila della griglia.

BMW M Hybrid V8 Roar Before the 24
BMW M Hybrid V8

BMW M Hybrid V8: sabato partiranno dalla quarta fila della griglia dell’IMSA

I piloti di BMW M Philipp Eng e Nick Yelloly erano al volante delle vetture n°24 e n°25. Il BMW M Team RLL ha utilizzato le sessioni di test per ottenere chilometraggio sulle auto di nuova concezione e acquisire una preziosa esperienza per quanto riguarda la grande sfida che li attende.

Durante i tre giorni di test, la M Hybrid V8 ha funzionato senza grossi problemi e la preparazione è proseguita come previsto. Questa settimana sono previste altre cinque sessioni di test che offriranno l’opportunità di migliorare ulteriormente le prestazioni, la guidabilità e l’affidabilità delle vetture.

BMW M Hybrid V8 Roar Before the 24

Nelle qualifiche della classe GTD, Turner Motorsport è arrivato settimo in GTD PRO con la BMW M4 GT3 n°95 guidata da Bill Auberlen. La vettura n°96, guidata da Robby Foley, partirà dalla 12ª posizione nella classe GTD. Proprio davanti a lui ci sarà Madison Snow, che ha concluso la sessione GTD all’11° posto con la M4 GT3 n°1 di Paul Miller Racing.

Brandon Fry, direttore tecnico di BMW M Team RLL, ha detto che c’è stato molto lavoro in corso con le due vetture durante tutte le sessioni al Roar. L’attenzione era sempre sulle prestazioni in gara.

BMW M Hybrid V8 Roar Before the 24

Hanno corso molto bene e raccolto molti dati. Stanno migliorando passo dopo passo nel loro modo di prepararsi per la gara. Nelle qualifiche di ieri le cose sembravano abbastanza buone fino a quando non è uscita la bandiera rossa.

Successivamente, altri hanno migliorato i loro tempi sul giro mentre loro siamo rimasti dov’erano, ma per questa gara c’è molto di più su cui concentrarsi oltre alla semplice prestazione. Sono molto fiduciosi che ci sia molto di più nelle loro vetture per la gara.

BMW M Hybrid V8 Roar Before the 24

Le dichiarazioni dei piloti

Philipp Eng della BMW M Hybrid V8 n°24 ha dichiarato che, ovviamente, sarebbe stato bello partire davanti, ma in una gara di 24 ore le posizioni di partenza non contano molto. Non si sono concentrati sul ritmo assoluto in tutte le sessioni di prove che hanno avuto.

Si trattava molto di fare in modo che l’auto si comportasse in modo prevedibile e fosse guidabile per loro. Questo è fondamentale in una gara di resistenza come questa, soprattutto con una nuova vettura. È molto importante che l’affidabilità e le operazioni siano buone. Se spunti queste due caselle, allora sei già arrivato abbastanza lontano.

BMW M Hybrid V8 Roar Before the 24

Nick Yelloly della BMW M Hybrid V8 n°25, ha affermato che, poiché non è riuscito a scendere in pista durante il warm-up, non ha letto il vento forte che è cambiato in modo significativo rispetto a sabato dove avevano un discreto equilibrio nella vettura.

Anche se le qualifiche non erano la sessione ideale per loro, hanno comunque imparato qualcosa, come hanno fatto in ogni sessione al Roar. Ora hanno un paio di sessioni di prove in più la prossima settimana prima dell’inizio della gara. Devono assicurarsi di preparare un’auto comoda e buona da guidare per 24 ore.

Looks like you have blocked notifications!