in ,

BMW M2: un teaser la mostra in maniera quasi definitiva

Sebbene la nuova BMW M2 deve essere ancora svelata, ciò non ha impedito al costruttore di sfoggiare alcune parti che saranno rese disponibili

M2

Sebbene la nuova BMW M2 deve essere ancora svelata, ciò non ha impedito al costruttore tedesco di sfoggiare alcune delle parti M Performance che saranno disponibili per la sportiva. In un nuovo post apparso sulla pagina Instagram di BMW M GmbH, due immagini mostrano un prototipo della BMW M2 ancora completamente camuffato che però adotta i nuovi componenti. In primo luogo, c’è un nuovo alettone posteriore e un set di cerchi più grandi che sembrano essere i “1000 M” attualmente disponibile come parte dell’offerta di componenti BMW M Performance per M3 e M4.

La didascalia recita: “I minimi dettagli della guida dell’eccellenza, in attesa di essere rivelati”, seguito da diversi hashtag tra cui “#MPerformanceParts”. Già dall’inizio del 2022, la nuovissima BMW M2 è stata fotografata da tutte le angolazioni sul famoso circuito del Nurburgring in Germania. Come hanno mostrato le differenti immagini spia, una versione camuffata dell’ammiraglia ad alte prestazioni quasi pronta per la produzione era stata testata sul temibile circuito tedesco.

In accordo con la diffusione negli showroom BMW già in programma per quest’anno, giusto in tempo per festeggiare il 50esimo anniversario della divisione M di BMW, sebbene la nuova BMW M2 si basi sulla Serie 2 Coupé lanciata di recente, come mostrano le immagini, la M2 assume un look più aggressivo. Guardando oltre il camuffamento di questo prototipo, sembra che il design della nuova M2 sia ormai sufficientemente finalizzato.

M2

Nella parte anteriore, c’è un nuovo paraurti con uno splitter più basso e più prese d’aria, mentre la parte posteriore ha un enorme diffusore completo di terminali di scarico a quattro uscite caratteristici delle BMW M. Anche le minigonne laterali sono più basse e c’è un nuovo spoiler a coda di anatra sul cofano del bagagliaio. Ci sono anche ruote più grandi rispetto alla M240i, mentre è probabile che la nuova BMW M2 avrà passaruota ancora più larghi rispetto al suo predecessore.

La BMW M2 in uscita rimane una delle auto sportive compatte più emozionanti, mentre la recente versione CS ha portato la formula a sei cilindri in linea a trazione posteriore, manuale, a un altro livello, anche se il costo aggiuntivo potrebbe risultare difficile da digerire. Tuttavia, la buona notizia per i puristi della M è che potrebbe essere probabile che la nuova conservi tutti gli attributi chiave della vecchia auto, ma offra prestazioni ancora maggiori.

La precedente generazione M2 era un modello chiave per la divisione M di BMW. Nel 2018, il marchio ha etichettato l’auto come il suo “motore di crescita più forte”, quindi il successo di questo nuovo modello è vitale, anche se il portafoglio dell’azienda si è ampliato da allora per includere veicoli ad alte prestazioni più popolari, come SUV e persino auto elettriche.

L’ultimo prototipo di BMW M2 non indossa il pesante rivestimento della carrozzeria delle vetture di prova precedentemente avvistate, il che ci dà uno sguardo dettagliato alle modifiche estetiche che il comparto ad elevate prestazioni del costruttore tedesco ha apportato al design del modello di punta.

M2

Nuova BMW M2: piattaforma e motore

La prossima BMW M2 trarrà vantaggio dalla nuova piattaforma che si trova già al di sotto della nuova Serie 2 coupé, che è stata derivata da quella della Serie 3. Tuttavia, ci saranno cambiamenti significativi sui propulsori e sul telaio nella Serie 2 standard.

La potenza dovrebbe provenire dall’ultimo motore a benzina sei cilindri in linea da 3,0 litri della BMW M, che si trova a bordo dei SUV ad alte prestazioni X3 M e X4 M. Nome in codice S58, l’unità sviluppa 503 cavalli di potenza nell’assetto da competizione ammiraglia della BMW. Come il resto della gamma M di BMW, la BMW M2 sarà offerta con due livelli di potenza: ci sarà una variante standard al livello base e una più potente opzione Competition che fungerà da ammiraglia. Il modello base M2 avrà almeno 400 cavalli e fornirà uno spazio sufficiente per respirare tra la M2 e la nuova M240i xDrive che eroga 369 cavalli.

M2

Quella potenza di 400 cavalli darebbe anche alla BMW M2 abbastanza valore per competere con l’attuale compagine di competitor simili a marchio Audi e Mercedes. La nuova Audi RS 3 ha un motore a benzina a cinque cilindri da 2,5 litri turbo da 395 cavalli, mentre la Mercedes-AMG A 45 S eroga ben 415 cavalli.

Tuttavia, a differenza di quelle vetture (e della M240i), BMW dovrebbe mantenere solo la trazione posteriore sulla M2 piuttosto che adottare il sistema di trazione integrale delle nuove M3 e M4. I puristi saranno anche felici di sapere che un cambio manuale a sei marce sarà disponibile assieme al solito cambio automatico a otto rapporti. La BMW M2 Competition avrà ancora un po’ più di potenza, forse avvicinandosi ai 430 cavalli se la BMW rispecchia il divario tra le versioni standard e Competition della M3 e della M4. Il costruttore potrebbe persino produrre un sostituto per la M2 CS da 444 cavalli incentrato sulla pista, che è stata la più potente M2 stradale fino ad ora.

Per controllare la potenza extra, BMW apporterà alcune modifiche anche alla piattaforma. Gli ingegneri allargheranno la carreggiata della coupé, aggiungeranno alcuni rinforzi extra per ridurre la flessione del telaio, adotteranno freni più grandi e installeranno un differenziale posteriore M Sport di serie. Anche le sospensioni verranno aggiornate e gli ingegneri del marchio hanno due opzioni tra cui scegliere. Le scelte includono gli ammortizzatori meccanici dipendenti dalla corsa dell’azienda, messi a punto per adattarsi al telaio più rigido e più largo della M2, o gli ammortizzatori elettromeccanici adattivi M Sport.

Design degli interni e prezzi

Oltre a ottenere un nuovo design esterno rispetto alla M240i, la BMW M2 otterrà modifiche anche al design degli interni per allontanare l’auto dalla sorella più tradizionale. Alcune foto spia ci hanno rivelato anche alcuni dettagli degli interni, rivelando che la BMW equipaggerà la coupé con la sua ultima configurazione iDrive con display curvo. Ciò significa che gli strumenti digitali e lo schermo dell’infotainment sono uniti in un unico display senza interruzioni.

Il resto dell’abitacolo riceverà i classici elementi della divisione M di BMW, come sedili avvolgenti di supporto e un nuovo volante sportivo con due pulsanti modalità M rosso brillante, che consentono al guidatore di passare rapidamente tra due configurazioni del veicolo configurate individualmente.

M2

BMW non dovrebbe lanciare la nuova M2 fino alla fine del 2022, quindi i dettagli sui prezzi non sono ancora stati confermati. Nonostante ciò, i prezzi per la M2 Competition dovrebbero partire da circa 70.000 euro. Ciò significa che la coupé sarà in grado di competere con coupé sportive come la Porsche Cayman, così come la nuova Audi RS 3.