in

BMW M3 Touring: debutta la nuova station wagon ad alte prestazioni

La produzione partirà a novembre nello stabilimento di Monaco di Baviera

BMW M3 Touring

BMW ha presentato ufficialmente la prima M3 station wagon al mondo con il nome di BMW M3 Touring. Assieme alle versioni berlina, coupé e cabrio, BMW M continua a celebrare il suo 50º anniversario con l’aggiunta di un quarto modello. La nuova M3 Touring celebrerà la sua anteprima mondiale in occasione del Goodwood Festival of Speed 2022, in programma dal 23 al 26 giugno.

Gli ordini per la nuova station wagon ad alte prestazioni verranno aperti a partire da settembre 2022 mentre il lancio sul mercato inizierà con l’avvio della produzione a novembre 2022. La nuova vettura sarà prodotta assieme alla M3 berlina nello stabilimento di Monaco di Baviera.

BMW M3 Touring
BMW M3 Touring interni

BMW M3 Touring: svelata ufficialmente la prima M3 wagon

La prima BMW M3 Touring mantiene la tradizionale promessa del marchio ad alte prestazioni di offrire dinamica, agilità e precisione combinate con praticità quotidiana illimitata e capacità di percorrere km.

Il design esterno stravagante mette in risalto in modo particolarmente vivido il suo concetto di veicolo unico, secondo una chiara differenziazione all’interno della gamma e una dinamica ineguagliata da qualsiasi rivale.

BMW M3 Touring

Vanta superfici del design pulito e forme atletiche che segnalano l’eccezionale potenziale di performance della vettura, così come gli spunti di design specifici M. Tra questi abbiamo la griglia frontale a doppio rene disposta verticalmente, le grandi prese d’aria laterali, i passaruota scolpiti e le minigonne laterali prominenti che, insieme alle parti di fissaggio per la grembialatura anteriore e posteriore, formano una fascia nera lucida attorno a tutta la vettura.

Altre caratteristiche distintive sono le branchie M nei pannelli laterali anteriori e i terminali di scarico integrati nel paraurti posteriore, a sinistra e a destra. Qualunque sia il colore esterno scelto, il tetto sarà riferito di serie in nero lucido.

Le barre al tetto di serie e il deflettore Gurney specifico sullo spoiler sono verniciati nella stessa tonalità. In alternativa, il tetto può essere rifinito nello stesso colore della carrozzeria. Inoltre, c’è il pacchetto esterno M Carbon tra le opzioni disponibili.

BMW M3 Touring

C’è lo stesso motore da 510 CV dei modelli Competition

Sotto il cofano della nuova M3 Touring è presente un motore biturbo a sei cilindri in linea da 3 litri con tecnologia M sviluppato per i modelli Competition della gamma M3/M4. Questo vuol dire che sviluppa una potenza massima di 510 CV e una coppia massima di 650 Nm.

Oltre all’erogazione di potenza lineare, il sei cilindri costituisce la base per l’unità della nuova vettura da corsa M4 GT3. I suoi sistemi di raffreddamento e di alimentazione dell’olio sono progettati per gestire forze dinamiche longitudinali e laterali estremamente elevate. Non manca un impianto di scarico specifico M con alette regolabili elettricamente che genera un sound emotivamente coinvolgente e aggiunge un ulteriore livello all’esperienza della performance.

BMW M3 Touring

Accanto al propulsore è presente il cambio M Steptronic a 8 marce con Drivelogic che offre tre programmi di cambio marcia e può essere gestito anche attraverso le palette al volante. La potenza viene convogliata sull’asfalto tramite la trazione integrale M xDrive, che si unisce al differenziale Active M sull’asse posteriore.

La distribuzione della potenza su tutte e quattro le ruote in base alle esigenze ottimizza la trazione della BMW M3 Competition Touring M xDrive, nonché la sua agilità e stabilità direzionale. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 3,6 secondi mentre da 0 a 200 km/h in 12,9 secondi. Il pacchetto M Driver aumenta la velocità massima (limitata elettronicamente) da 250 km/h a 280 km/h.

BMW M3 Touring

Oltre all’impostazione 4WD di base, il conducente ha la possibilità di scegliere la modalità 4WD Sport tramite il menù Start. Ciò fornisce un’esperienza ancora più intensa e la messa a punto posteriore del sistema M xDrive. Disattivando il controllo dinamico della stabilità (DSC), entra in gioco la modalità 2WD (trazione posteriore).

La prima BMW M3 Touring viene fornita con sospensioni adattive M con ammortizzatori a controllo elettronico e sterzo M Servotronic con rapporto variabile. L’impianto frenante integrato propone due impostazioni. In alternativa è possibile optare per i freni in ceramica M Carbon opzionali. Nel frattempo, i cerchi in lega leggera da 19” all’anteriore e da 20” al posteriore sono disponibili di serie e possono essere dotati di pneumatici da pista come optional.

Il sistema DSC include la limitazione dello slittamento delle ruote. Oltre alla modalità M Dynamic, la M3 Touring dispone anche della funzione M Traction Control di serie. Nella modalità 2WD, il pilota è in grado di regolare le soglie d’intervento per la limitazione e lo slittamento delle ruote attraverso 10 modalità.

Nell’abitacolo spicca il nuovo BMW Curved Display

Arrivando all’abitacolo, la station wagon di BMW M propone di serie il BMW Curved Display. Questo raggruppa lo schermo del quadro strumenti completamente digitale da 12.3 pollici e quello del sistema di infotainment iDrive da 14.9 pollici. Come optional viene proposto anche il display head-up BMW con contenuti specifici M.

Nella vettura sono disponibili di serie anche i sedili M Sport regolabili elettricamente con funzione di memoria e riscaldamento e vantano un rivestimento in pelle Merino. I sedili avvolgente M Carbon sono disponibili come optional e offrono una simbiosi unica di sportività, design leggero, lavorazione sontuosa e comfort a lunga distanza.

Il vano posteriore propone tre sedili full size. Lo schienale può essere suddiviso in 40/20/40. L’abbattimento delle singole sezioni del sedile o di tutte contemporaneamente permette di espandere la capacità di carico da 500 litri fino a un massimo di 1510 litri, a seconda delle esigenze.

La dotazione di serie presente sulla BMW M3 Touring include climatizzatore automatico a tre zone, BMW Live Cockpit Plus con sistema di navigazione BMW Maps, illuminazione ambientale, impianto audio Hi-Fi e pacchetto di specchietti interni ed esterni.

I clienti possono inoltre beneficiare di una serie di sistemi di guida e parcheggio automatizzati. Ad esempio, abbiamo l’avviso di collisione frontale, l’avviso di deviazione della corsia e il controllo della distanza dal parcheggio.

Tra gli optional, invece, abbiamo cruise control adattivo con funzione Stop & Go, rilevamento semaforo, Active Navigation, Parking Assistance con Reversing Assistance e così via.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!