in

Dacia intende mantenere prezzi bassi per le sue auto

Dacia
Dacia

Dacia manterrà l’impegno di avere prezzi accessibili per l’intera gamma, anche in mezzo alla crescente pressione della legislazione ambientale e di sicurezza.  Parlando con la stampa in occasione del lancio del nuovo Jogger al Motor Show di Monaco, il capo del prodotto Andreea Guinea ha spiegato che il cliente medio di Dacia non “vuole spendere molti soldi per un’auto”. “Potrebbero apprezzare il design di un’auto”, ha spiegato, “ma non spendono troppo”.

Per questo motivo, Dacia non doterà i suoi prodotti di prossima generazione di più tecnologie di sicurezza o componenti elettrici del necessario, motivo in parte per cui il Jogger sarà disponibile prima in versione a combustione pura, poi ibrida, senza ancora ibrida plug-in .  sulle carte – semplicemente non sarebbe conveniente. “I clienti non sono pronti a pagare” per tali sistemi, ha affermato Guinea.

La stessa filosofia si estende al design funzionale degli interni e degli esterni delle auto, ha spiegato: “Non vanno per caratteristiche che non sono utili. La nostra strategia di marca è quella di concentrarsi sull’essenziale senza essere noioso; vogliamo offrire funzionalità essenziali in un modo interessante.”

I commenti di Guinea arrivano sulla scia della berlina Sandero – ora l’auto più venduta in Europa – che ha ottenuto solo un punteggio di protezione dagli urti Euro NCAP a due stelle per le prestazioni relativamente limitate del suo sistema di frenata di emergenza autonomo.

“Alla Dacia, non stiamo inseguendo le stelle Euro NCAP – non è la nostra filosofia ”  , ha detto.  “ Siamo molto preoccupati di aumentare sempre la sicurezza per i passeggeri a bordo, le nostre auto hanno sempre migliorato la sicurezza dei passeggeri.

“Una valutazione Euro NCAP a cinque stelle significa molta elettronica, radar, telecamere sull’auto, cose che i nostri clienti non hanno chiesto e non sono pronti per l’uso. Le auto a cinque stelle sono così complicate a volte che le persone non capiscono come utilizzare il dispositivo e le funzionalità, quindi siamo fiduciosi e contenti di ciò che abbiamo”.

La Guinea ha riconosciuto che è una sfida per Dacia mantenere la sua reputazione di convenienza mentre si sforza di rispettare la legislazione in rapida evoluzione in vari settori, ma che l’accesso alle piattaforme e alla tecnologia della società madre del Gruppo Renault riduce al minimo l’impatto finanziario.

“Possiamo stare al passo con la tecnologia”, ha detto, “ma teniamo sempre un secondo occhio – e un occhio grande – sul prezzo. Facciamo sempre un equilibrio in ciò che scegliamo come caratteristiche per le auto. Non lo facciamo abbiamo cose molto complicate o funzioni inutili perché non vogliamo spendere i nostri soldi per sviluppare cose e aumentare il prezzo dell’auto.

Ti potrebbe interessare: Dacia Duster e Suzuki Swift: zero stelle nei crash test di Latin NCAP

Dacia Duster
Dacia Duster

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.