in

Diesel più caro della benzina: cosa sta succedendo?

Sta accadendo qualcosa di decisamente particolare in Italia. Da settimane, il prezzo del diesel risulta più elevato di quello della benzina

Diesel

Sta accadendo qualcosa di decisamente particolare in Italia. Ormai da settimane, se non da mesi, il prezzo del diesel alla pompa risulta più elevato di quello praticato per un rabbocco di benzina. La proroga del taglio governativo praticato sulle accise del carburante, ora portato fino al 30 giugno, non ha introdotto ribassi sul diesel maggiori di quelli ottenibili per la benzina: al massimo si ravvisano prezzi del tutto identici fra le due scelte disponibili al distributore.

Un tempo infatti si sceglievano vetture alimentate a diesel proprio in virtù dell’ottimo risparmio alla pompa. Oggi potrebbe accadere l’esatto contrario, se ad esempio guardiamo la questione sulla base di questo punto di vista e se ci aggiungiamo le croniche problematiche che il diesel deve affrontare da qualche anno a questa parte; condizioni che lo stanno, ingiustamente, collocando al vertice della gerarchia dei carburanti di cui si dovrà fare a meno in futuro.

Il prezzo finale che l’automobilista proprietario di veicoli diesel deve affrontare è infatti più elevato se si guarda proprio al diesel. Le differenze che si sono viste in queste settimane vedono il gasolio dotarsi di un prezzo più elevato nell’ordine dei 5 o 10 centesimi in più rispetto alla benzina, in molti casi.

Il diesel risulta quindi in declino?

Si potrebbe ammettere che il gasolio potrebbe quindi trovarsi una fase di declino paventata da tanti, ma più vicina che mai in virtù di questa condizione in termini di prezzo al distributore. Un tempo il costo più alto di una vettura diesel, rispetto ad una benzina, si ripagava con un calo consistente nel costo al distributore: una condizione che in questo momento non risulta più valida.

Diesel

Bisognerà ragionare su nuovi equilibri e formalizzare un punto di vista differente in base a calcoli da decifrare sia in fase di acquisto, sia al distributore. La condizione attuale potrebbe infatti cambiare nuovamente, ma il fatto che oggi la tassazione sul diesel è inferiore a quella praticata sulla benzina potrebbe rappresentare un fatto di difficile ragionamento in virtù del costo alla pompa.