in

Elon Musk nega che Tesla venderà negli USA auto prodotte in Cina

La notizia è stata smentita su Twitter da Elon Musk

tesla

Il CEO di Tesla Elon Musk ha smentito un rapporto di oggi secondo cui la casa automobilistica spedirà auto cinesi in Nord America. Rispondendo alla storia su Twitter, Musk ha semplicemente scritto “Fake” senza ulteriori spiegazioni.

Elon Musk ha smentito un rapporto di oggi secondo cui Tesla venderà negli USA auto prodotte in Cina

Oggi, dopo aver parlato con “due persone a conoscenza della pianificazione”, Reuters ha riferito che Tesla inizierà presto a esportare i veicoli che costruisce in Cina negli Stati Uniti, a causa dell’aumento dei prezzi dei veicoli di fabbricazione americana, della produzione in aumento capacità in Cina e la domanda potenzialmente in calo di veicoli dal suo stabilimento di Shanghai.

Queste persone hanno detto all’agenzia di stampa che la casa automobilistica sta indagando se tutte le parti fornite da Tesla per i veicoli fabbricati in Cina siano conformi o meno alle normative statunitensi. Ciò potrebbe anche aprire un canale per le esportazioni in Canada. Allo stato attuale, tutti i veicoli che la casa automobilistica vende negli Stati Uniti e in Canada sono realizzati nei suoi stabilimenti di Fremont, in California, e Austin, in Texas.

Con l’aumento della domanda per i veicoli della casa automobilistica, sono emerse voci secondo cui stava esaminando impianti e strutture sia in Canada che in Messico . Entrambi potrebbero essere preferibili all’importazione dalla Cina a causa della tariffa del 27,5% sulle auto e del dazio del 25% sugli autocarri leggeri dal mercato.

Lo stabilimento di Tesla in Cina, tuttavia, è stato recentemente ampliato e ora può produrre 1,1 milioni di veicoli all’anno. Ciò avviene quando il suo stabilimento di Berlino si espande e probabilmente assorbirà parte della domanda europea di veicoli che erano stati precedentemente importati da Shanghai.

Tesla Model Y
Tesla Model Y

Questi fattori significano che, sebbene Tesla abbia venduto o spedito ogni singolo veicolo che ha lasciato il suo stabilimento cinese, le scorte invendute sono aumentate in ottobre del margine più alto dall’apertura dello stabilimento, secondo i dati locali. Inoltre, secondo gli analisti locali, il mercato cinese dei veicoli elettrici è attualmente sull’orlo di una guerra dei prezzi. In risposta, il mese scorso Tesla ha ridotto i prezzi della Model 3 e della Model Y fino al 9%.

Ti potrebbe interessare: Tesla Model 3, Nio ET7 e Renault Megane E-Tech premiate da Green NCAP

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!