in ,

Fiat Panda: la produzione continuerà ancora per diversi anni

La carriera della segmento A continua

Fiat Panda

La Fiat Panda continuerà ad essere prodotta nello stabilimento di Pomigliano d’Arco per i prossimi anni, con ulteriori aggiornamenti ma senza una nuova generazione. Il sito campano sarà, quindi, ancora la “casa” della city car di segmento A del marchio Fiat che, da tempo, è anche l’auto più venduta in Italia, con ampio margine di vantaggio rispetto alla diretta concorrenza. Ecco i dettagli completi sulla questione:

La produzione della Fiat Panda continua fino al 2026

Stellantis, in occasione dell’incontro avuto oggi con il Governo italiano, ha confermato i progetti per lo stabilimento del nostro Paese andando anche a ufficializzare il prolungamento della carriera della Fiat Panda. La city car di segmento A del marchio italiano resterà, quindi, in produzione nello stabilimento di Pomigliano d’Arco fino al 2026. Si tratta, di un’estensione della carriera di almeno 2-3 anni rispetto ai piani originari del gruppo.

Dopo il lancio della Panda Hybrid, la variante mild hybrid della segmento A che ha debuttato ad inizio 2020, la city car è entrata nel mondo dell’elettrificazione proponendo una soluzione economica e completa in grado di ridurre i consumi e le emissioni andando, contestualmente, a registrare ottimi dati di vendita. I risultati ottenuti dalla Panda in questi anni e i bassi costi di produzione hanno spinto Stellantis a estendere la produzione della Panda.

La city car resterà in produzione e riceverà ulteriori aggiornamenti nel corso del prossimo futuro. L’azienda potrebbe aggiornare il motore mild hybrid, proponendo una variante leggermente più potente rispetto all’attuale versione da 70 CV. Confermatissima è anche la Panda 4×4 che potrebbe ricevere qualche novità nel prossimo futuro. Non mancheranno serie speciali e un nuovo aggiornamento della dotazione di serie.

fiat panda

Lo stabilimento di Pomigliano d’Arco verso la piena produzione

La conferma della Fiat Panda e l’imminente avvio della produzione dell’Alfa Romeo Tonale, presentato il mese scorso e pronto al debutto commerciale, rappresentano un’importante garanzia per il futuro dello stabilimento di Pomigliano d’Arco. Il sito campano, infatti, potrebbe raggiungere a breve la piena produzione, eliminando il ricorso agli ammortizzatori sociali che da anni rappresentano una costante per l’impianto.

Ricordiamo, inoltre, che a Pomigliano d’Arco dovrebbe partire anche la produzione di un secondo SUV di segmento C su base Alfa Romeo Tonale e con marchio Dodge. Il progetto, che dovrebbe chiamarsi Dodge Hornet, verrà poi commercializzato in Nord America, contribuendo alla crescita delle attività produttive del sito campano. Maggiori dettagli sulla questione arriveranno a breve.

Leggi anche: Fiat Panda è l’auto più venduta in Italia nel 2021, Fiat 500 prima tra le elettriche

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!