in

Genesis presenta il SUV elettrico GV60 da 800 volt

Genesis GV60: L’auto elettrica da 800 volt sarà lanciata in tre varianti e presenterà una serie di perfezionamenti tecnologici

Genesis GV60
Genesis GV60

Genesis ha rivelato i dettagli della tecnologia e delle dotazioni del previsto GV60, il suo primo modello elettrico basato sulla piattaforma E-GMP del gruppo. L’auto elettrica da 800 volt sarà lanciata in tre varianti e presenterà una serie di perfezionamenti tecnologici.

Poche settimane fa, Genesis aveva già pubblicato le prime foto del design esterno e interno della GV60 . Seguono ora i punti chiave della scheda tecnica. Secondo questo, la terza auto elettrica basata su E-GMP dopo Hyundai Ioniq 5 e Kia EV6 sarà offerta come modello standard con trazione posteriore o integrale, nonché come modello ad alte prestazioni con trazione integrale. Ogni modello è dotato della batteria da 77,4 kWh familiare della Kia EV6. Si dice che la ricarica in CC sia possibile fino a 350 kW.

Il modello RWD standard è dotato di un motore che ha una potenza massima di 168 kW e una coppia massima di 350 Nm. Genesis dà l’autonomia massima di 451 chilometri. Il modello standard a quattro ruote motrici monta un motore da 160 kW per le ruote posteriori e un motore da 74 kW per le ruote anteriori ed è dotato di una potenza totale di 234 kW, una coppia massima di 605 Nm e un’autonomia massima di 400 chilometri. Genesis specifica che le cifre dell’autonomia si basano su stime che utilizzano il sistema di certificazione EV coreano e ruote da 19 pollici.

In questa variante, il GV60 ha due motori da 160 kW per le ruote anteriori e posteriori, che si dice forniscano una potenza totale di 320 kW, una coppia massima di 605 Nm e un’autonomia massima di 368 chilometri.Inoltre, si dice che la coupé crossover segnerà con una modalità boost che aumenta la potenza massima per un breve periodo. Il pulsante della modalità boost sul volante attiva la potenza aggiuntiva per dieci secondi, informa Genesis. Ciò consente al veicolo di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 4,0 secondi. Per i conducenti “che cercano un’esperienza di guida ancora più dinamica”, è prevista anche una modalità drift, che ha lo scopo di ottimizzare la distribuzione della potenza motrice e dell’impianto frenante in un’ottica di guida particolarmente sportiva.

Ma torniamo alle caratteristiche principali del GV60: il veicolo elettrico a batteria utilizza un sistema di ricarica multiveloce 400/800 V che, secondo il produttore, “aumenta la tensione fornita dal caricabatterie da 400 a 800 volt”. Allo stesso tempo, è possibile caricare fino a 350 kW DC nelle stazioni di ricarica appropriate, o in altre parole: “Dal 10 all’80% di SoC in soli 18 minuti”, come si vanta Genesis. La capacità di carica in CA è di 11 kW e, inoltre, il GV60 può fornire energia anche a collettori di corrente esterni, con una capacità di 3,6 kW.

Altre due funzionalità relative alla batteria sono state introdotte da Genesis con il suo primo E-GMP BEV sotto il suo tetto. In primo luogo, il precondizionamento della batteria, che è collegata al sistema di navigazione e quindi alla posizione delle stazioni di ricarica rapida e ha lo scopo di preparare in modo ottimale l’unità di accumulo di energia per il processo di ricarica. In secondo luogo, un sistema di recupero migliorato (“Smart Regeneration System 2.0”), che valuta automaticamente i dati sul traffico e le informazioni sulla mappa di navigazione per un recupero energetico ottimale. C’è anche una cosiddetta modalità i-Pedal per “One Pedal Driving”, che può essere attivata tramite i paddle del cambio per impostare diversi livelli di frenata.

Il design recentemente svelato del GV60 incorpora alcuni elementi del design del marchio Genesis, così come i suoi fratelli E-GMP. I fari e le luci posteriori in due parti sono caratteristiche tipiche di Genesis. Le maniglie delle porte aerodinamiche incassate sono utilizzate anche da Ioniq 5 ed EV6, e la vista laterale con il lunotto inclinato e la linea di spalla rialzata è probabilmente ispirata a quest’ultima. Tuttavia, il design dei cerchi è unico.

Ti potrebbe interessare: Genesis annuncia che le sue auto riconosceranno i volti dei proprietari

Lascia un commento