in

Huawei svela un SUV che va da 0 a 100 in 4 secondi

Huawei ha mostrato il crossover coupè AVATR 11 al Salone dell’auto di Guangzhou nato in collaborazione con Changan e CATL

Huawei AVTR 11
Huawei AVTR 11

Importanti novità da Huawei. Il costruttore cinese come vi abbiamo scritto negli scorsi mesi ha intenzioni serie per quanto riguarda il suo sbarco nel settore automobilistico. Il primo assaggio di quello che la multinazionale cinese ha intenzione di fare è stato dato al Salone dell’auto di Guangzhou dove la società cinese ha mostrato il suo primo veicolo. Si tratta di AVATR 11.

Huawei presenta il crossover coupè AVATR 11

Questo veicolo è stato prodotto da Huawei in collaborazione con la casa automobilistica cinese Changan e con CATL. La prima si è occupata di piattaforma e dettagli tecnici, mentre la seconda ha fornito e sviluppato le batterie, dato che parliamo di un SUV completamente elettrico. Il risultato finale è un grande crossover a forma di coupé, che è paragonabile per dimensioni alla BMW X6 e in termini di dinamica è leggermente inferiore ai modelli più veloci di Tesla. I creatori dell’auto affermano che si tratta di un modello concettuale, ma il 99% di questo prototipo corrisponde alla sua futura versione di serie.

Al momento non si sa molto di questo crossover Coupè di Huawei ma quelle poche cose che conosciamo sono di tutto rispetto. Infatti la stessa Huawei in fase di presentazione del veicolo ha detto che esso è capace di accelerare da 0 a 100 in appena 4 secondi. Numeri di tutto rispetto considerando che parliamo di un SUV di dimensioni importanti.

L’altra cosa che è stata rivelata dai cinesi è che questo AVATR 11 ha un’autonomia di circa 700 km ed è anche dotato di guida autonoma di livello 3. Il design che il modello mostra che poi dovrebbe essere molto simile a quello del veicolo di produzione è certamente accattivante.

AVTR 11
AVTR 11

La produzione del modello inizierà nella primavera del 2022. In una fase successiva, altre auto elettriche appariranno nella gamma Avatr e la gamma sarà aumentata a 4 modelli. Il marchio stesso è di proprietà delle tre società, con Changan con il 49%, CATL – 24% e Huawei – 10%.

Lascia un commento