in , ,

Isetta:antenata della Smart

isetta iso

isetta iso
La Isetta è considerata l’antenata della Smart.

La Isetta è una microvettura che venne prodotta dalla casa automobilistica italiana Iso tra il 1953 ed il 1956 e, su licenza, dalla tedesca BMW tra il 1955 ed il 1962.

Il motore di quest’auto piccolissima era un monocilindrico a due tempi ripreso pari pari dal motociclo Iso 200, della cilindrata di 198 cm³ ed in grado di erogare circa 8 cavalli.
L’accensione era a spinterogeno.

L’Isetta, commercializzata a partire dall’autunno del 1953, ebbe scarse vendite, il motivo era nel prezzo: con qualcosa in più si acquistava la Fiat Topolino. Nonostante la sua partecipazione alle Mille Miglia con esiti notevolmente positivi, che ne dimostrarono le doti dinamiche, le vendite non superarono di molto il migliaio e l’Isetta venne venduta alla BMW.

Nel 1955 uscì così la BMW Isetta, il cui nome ufficiale era BMW 250. Dal punto di vista della meccanica, la modifica più evidente stava nel nuovo motore monocilindrico, non più a due, ma a quattro tempi, e della cilindrata di 245 cm³. Le prestazioni rimasero comunque le stesse della versione italiana.
bmw isetta

Le vendite in Germania furono notevoli e la situazione economica critica della BMW si riprese proprio grazie all’Isetta.

Nel 1956 venne fatto un piccolo restyling, l’Isetta ricevette un nuovo motore da 297 cm³, ma mantenne ancora una volta invariata la velocità massima. Per distinguerla dalla precedente versione fu denominata BMW 300.
L’auto fu prodotta fino al 1962 e vendette la bellezza di 162 mila esemplari.
Ad oggi il prezzo della BMW Isetta è di circa 30 mila euro.

Tra i modellini dell’Isetta va segnalata un’interessante accoppiata prodotta da Schuco in scala 1/43. Il modellino propone nella stessa base la coppia di Iso Isetta e BMW Isetta.
Altro modellino interessante per i collezionisti è il PREMIUM CLASSIXXS 1/43 E SCALE
MERCEDES-BENZ L3500 TRANSPORTER WITH BMW ISETTA’S.
modellino isetta modellini isetta