in ,

Jaguar Land Rover: perdite significative

A causa della carenza di microchip Jaguar Land Rover accusa una perdita significativa nel terzo trimestre

Jaguar I-Pace
Jaguar I-Pace

Jaguar Land Rover ha registrato una perdita significativa per il terzo trimestre a causa delle minori vendite causate dalla carenza globale di semiconduttori. La casa automobilistica britannica ha consegnato 64.032 veicoli ai concessionari tra luglio e settembre, con un calo del 12,8% su base annua. Anche le vendite al dettaglio sono diminuite del 18,4% a 92.710 veicoli. Tuttavia, JLR afferma che la domanda per i suoi prodotti è forte in quanto ha ordini in sospeso per oltre 125.000 veicoli.

Le vendite nordamericane di Jaguar Land Rover sono diminuite del 15,6%, mentre sono diminuite del 6,3% in Cina, del 17% in Europa e di uno sbalorditivo 47,6% nel Regno Unito. È interessante notare che le vendite al dettaglio sono aumentate del 10% nella regione d’oltremare. Il modello più venduto della casa automobilistica è stato il Land Rover Defender con 16.725 esemplari che hanno trovato nuove case, il 70,4% in più rispetto al terzo trimestre del 2020. Anche il mix di veicoli elettrificati di JLR, composto da BEV, PHEV e MHEV, ha raggiunto il 66%.

La casa automobilistica ha registrato un fatturato di 5,3 miliardi di dollari e una perdita ante imposte di 412 milioni di dollari. Ha inoltre concluso il trimestre con un totale di liquidità e investimenti a breve termine di 5,19 miliardi di dollari dopo l’emissione di 500 milioni di euro di obbligazioni a 7 anni e di 500 milioni di dollari a 8 anni, portando la liquidità totale a 8,06 miliardi di dollari, inclusa una linea di credito revolving non utilizzata da 2,7 miliardi di dollari.

“La carenza globale di semiconduttori ha continuato a limitare la nostra produzione, le vendite e le prestazioni finanziarie nel secondo trimestre, ma siamo incoraggiati a vedere la continua forte domanda per i nostri prodotti con libri di ordini a nuovi livelli record”, Adrian, chief financial officer di Jaguar Land Rover ha detto Mardell. “Siamo lieti che il deflusso di cassa su questi volumi sia stato significativamente migliore del previsto, riflettendo i progressi che stiamo facendo per ridurre il punto di pareggio per il business attraverso l’ottimizzazione del mix di prodotti e il controllo dei costi”.

Ti potrebbe interessare: Mercedes-Benz e Jaguar-Land Rover, tra i marchi che non raggiungeranno gli obiettivi di emissioni?