in

Kalashnikov punterà sulle piccole auto elettriche

Potrebbe darsi alle auto elettriche l’azienda russa Kalashnikov, sicuramente oggi più nota per la produzione di armi d’assalto

Kalashnikov Auto Elettrica

Chiunque, in molteplici scenari (purtroppo), ha visto diverse volte un Kalashnikov. Ora però sembra che la nota azienda russa che produce armi sia intenzionata a fare il grande salto verso le auto elettriche. D’altronde non si tratta proprio di una novità assoluta, dato che già tre anni fa l’azienda russa ha cominciato a differenziare il core business iniziando a ragionare su un set di prototipi di vetture elettriche.

Kalashnikov ha infatti avviato il progetto di due vetture inedite che in questo momento è stato confermato dall’avvio delle pratiche utili all’omologazione di questi ultimi. Nulla infatti si sa sulle effettive strategie commerciali del colosso delle armi d’assalto. Tuttavia pare che negli ultimi mesi i prototipi ragionati da Kalashnikov abbiano messo in pratica qualche concreto passo in avanti.

Due modelli già allo studio in casa Kalashnikov

Allo studio del brand russo ci sono infatti due modelli, in entrambi i casi alimentati elettricamente. Si tratta degli Izh UV–3 e Izh UV-4. Parliamo di un progetto modulare con varianti a tre e quattro ruote disposte oltre una carrozzeria realizzata in metallo e plastica, chiusa da portiere o lasciata aperta.

Kalashnikov Auto Elettrica

Si sa che le dimensioni delle vetture non supereranno i 3,4 metri di lunghezza, perlomeno nella variante a quattro porte. Nel 2019, in Russia, Kalashnikov aveva presentato alcuni prototipi proprio della variante dotata di quattro ruote che presentava un powertrain da 68 cavalli di potenza e circa 150 chilometri di autonomia. Non è però noto se effettivamente tali dati saranno confermati dalle versioni di produzione, o meno. In accordo con un peso superiore ai 600 chilogrammi, rientrerebbe nel comparto dei quadricicli pesanti e potrebbe essere proposto anche al di fuori dei confini russi.

Bisognerà quindi comprendere a cosa porteranno queste novità introdotte da Kalashnikov con la deposizione di nuovi brevetti che includono appunto le due varianti, a tre e quattro ruote con dotazioni che dovrebbero rimanere ridotte all’osso senza escludere la possibilità di avere sospensioni regolabili, infotainment e climatizzatore.

Lascia un commento