in ,

La nuova BMW Serie 6 potrebbe sostituire Serie 4 e Serie 8

Secondo nuove indiscrezioni BMW sta considerando il ritorno della BMW Serie 6, ma come successore sia della Serie 4 che della Serie 8

BMW Serie 6

Mentre i SUV continuano ad espandersi in ogni Segmento a disposizione, il mercato delle coupé e delle cabriolet a due porte si sta rapidamente riducendo. Con questa “configurazione” in mente, una nuova voce vuole che BMW stia considerando attivamente il ritorno della BMW Serie 6, ma come successore sia della Serie 4 che della Serie 8; nel caso di quest’ultima sia per le varianti coupé che decappottabili.

La voce sulla futura BMW Serie 6 è stata messa sul tavolo dal giornalista Georg Kacher che ha parlato con il direttore dello sviluppo dei nuovi prodotti di casa BMW, Frank Weber, in accordo con la rivista australiana Wheels la scorsa settimana. Citando fonti interne alla casa automobilistica bavarese, il giornalista ha ammesso che la BMW Serie 6 potrebbe tornare nel 2026, fondendo la Serie 4 e la Serie 8 in un solo modello da trattare come una via di mezzo tra queste.

Ciò consentirebbe a BMW di ritirare quattro modelli a due porte, mantenendo i clienti soddisfatti di un’alternativa abbastanza interessante che possa intercettare i gusti provenienti da varie parti. Come modello indipendente, la Serie 6 potrebbe essere più sportiva dei suoi predecessori, in competizione con le GT premium dei marchi rivali.

Con l’arrivo della nuova BMW Serie 6 potrebbe sopravvivere solo una variante di Serie 8

Col debutto della nuova generazione di BMW Serie 6, la Serie 8 Gran Coupé potrebbe essere l’unica sopravvissuta della gamma della Serie 8, con il suo successore che entra a far parte della famiglia di Serie 7 nel segmento di lusso superiore. Se al momento bisogna comunque prendere tutto con le pinze, un modello Gran Coupé più dinamico e sportivo basato sull’ammiraglia Serie 7 avrebbe sicuramente senso se unito alla praticità delle quattro porte e di un ampio bagagliaio. Allo stesso tempo, erediterebbe le ultime caratteristiche tecnologiche di BMW che dovrebbero essere introdotte dalla prossima generazione di Serie 7 e dalla “sorella” i7 completamente elettrica.

La carriera della BMW Serie 6 ha visto tre generazioni di modelli a due porte: la classica E24, introdotta fra il 1976 e il 1989, la E63 dell’Era Bangle, tra il 2003 e il 2010, quindi la più recente F12 introdotta dal 2011 al 2018. Dal 2017, il modello si è allontanato dalla tradizione ed esiste solo come Serie 6 GT che ha rappresentato il successore della Serie 5 GT. Quest’ultimo, molto probabilmente, scomparirà dopo la fine del suo ciclo di vita in quanto le scarse vendite (anche se in aumento rispetto alle precedenti generazioni) non giustificano l’investimento per un successore.