La Smart vira sull’elettrico

Smart ElettricaQuello delle nuove Smart è un vero e proprio nuovo capitolo. La Casa ha infatti detto definitivamente addio al motore tradizionale, visto che le rinnovate Smart ForTwo e ForFour verranno rese disponibili solamente in modalità elettrica. Nell’occasione le vetture vengono anche sottoposte ad un piccolo restyling che interessa alcuni particolari, come la scritta Smart sul cofano al posto del logo e la mascherina che ora possiede dimensioni sensibilmente maggiori.

La stessa mascherina nella Smart ForFour integra anche i fari fendinebbia mentre sulla ForTwo sono disposti all’esterno. A richiesta invece si possono avere i fari anteriori a LED mentre i fanali posteriori sono disponibili di serie con questa tecnologia, e sono caratterizzati dalla particolare disposizione a petalo. Nuovi anche i cerchi da 15 e 16 pollici e le colorazioni disponibili per la carrozzeria.

Sebbene l’interno delle due Smart sia decisamente simile a quello visto nella precedente versione, ora dispone di un nuovo sistema multimediale dotato di schermo da 8 pollici con grafica rivista e capace di comunicare con l’applicazione Smart EQ Control. Quest’ultima fornisce i dati sulla carica della batteria e sull’autonomia, oltre che le indicazioni sul parcheggio e permette pure di attivare il climatizzatore. Davanti alla leva del cambio c’è invece ora più spazio per alloggiare gli smartphone, anche di grandi dimensioni.

La propulsione, come anticipato, è affidata al motore elettrico da 82 cavalli e 160 Nm di coppia, il tutto alimentato da batterie di 17.6 kWh di capacità complessiva. In questo modo l’autonomia dichiarata dal costruttore è di 159 chilometri con la possibilità di ricaricare completamente le batterie, dall’impianto domestico, in circa 6 ore. Utilizzando invece il caricatore da 22 kWh, disponibile come optional, servono 40 minuti per rifornire la Smart dal 10% all’80%. Decisamente interessante il dato dichiarato per le partenze da fermo: pare che i 60 km/h, da fermi, si raggiungono in 4,8 secondi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.