in

Mazda: il nuovo design del portellone risolve un grosso problema

La soluzione di Mazda risolve una bella scocciatura per gli automobilisti

Portellone Mazda

Hai mai provato a voler aprire rapidamente il portellone del bagagliaio della Mazda CX-30 quando dimentichi qualcosa per un incontro importante? Il portellone motorizzato richiede apparentemente un decennio per aprirsi. Quindi, quando premi il pulsante di chiusura serve altrettanto tempo. Se non ti è mai successo, considerati fortunato. Per coloro che lo hanno sperimentato, Mazda ha sviluppato una soluzione sotto forma di un design del cofano del bagagliaio motorizzato a due velocità.

Il concetto è semplice ed è progettato per funzionare con l’ingresso a mani libere nella parte posteriore della tua Mazda. CarBuzz ha scoperto la domanda di brevetto di Mazda con l’USPTO in cui la casa automobilistica descrive un motore a due velocità per l’apertura e la chiusura del bagagliaio.

Come funziona il portellone Mazda

Rilevando la vicinanza della chiave al veicolo, l’auto deciderà a quale velocità aprire o chiudere l’apertura posteriore. Quando la chiave, presumibilmente nella mano o nella tasca del conducente, si trova entro un raggio ritenuto troppo vicino, ovvero quando si passa un piede sotto il paraurti posteriore, il cofano del bagagliaio si aprirà o si chiuderà ad una certa velocità media.

Ma se l’automobilista fa un passo indietro, il veicolo percepirà il movimento e aumenterà la velocità del portellone bagagliaio del 50% in più rispetto alla velocità operativa standard. Mazda afferma che questa configurazione riduce la probabilità di “contatto tra il corpo in apertura e chiusura e l’ostacolo” e che “il movimento eseguito dall’utente può essere rilevato in modo affidabile“.

La prevedibilità, o la sua mancanza, è, dopo tutto, una frustrazione chiave con la tecnologia moderna: vogliamo che qualcosa si comporti come ci aspettiamo. Nell’era in cui i portelloni possono essere azionati anche a distanza, Mazda prevede un “mezzo di acquisizione delle immagini“, probabilmente un sensore in grado di rilevare se una persona – senza tenere la chiave – è troppo vicina, riducendo la velocità alla quale il il portellone posteriore si apre.

Questo non è dissimile dal sistema di sensori che Rolls-Royce vuole impiegare sulle sue porte. Ad esempio il portellone si può arrestare autonomamente per non sbattere laddove l’altezza del tetto è limitata. Può sembrare un’invenzione banale, ma è innovazione in pieno stile Mazda.

Questa è un’azienda che ha visto un difetto creato dalla tecnologia moderna e ha trovato una soluzione per semplificare la vita. L’innovazione nella sua forma più pura è rimuovere la complessità o l’inconveniente dalla propria vita, che è esattamente ciò che Mazda sta cercando di fare qui, allo stesso modo in cui Polestar ti consente di entrare nella tua auto senza nemmeno cercare un portachiavi per sbloccarlo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!